Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Macchine movimento terra, perdita del 15% delle vendite nel primo trimestre 2020

Photo credit: Simex Srl

(come riportato da M.Fr. su Edilizia e Territorio)

Unacea: per le macchine stradali la diminuzione è stata arrivata al 23%. Risi: a marzo mercato “cancellato” dalla pandemia

Nel primo trimestre del 2020 le macchine per costruzioni vendute sul mercato italiano sono state 2.701 con un calo del 15% rispetto al primo trimestre del 2019. Il dato è stato diffuso ieri da Unacea. L’associazione ha riferito che nel periodo gennaio-marzo 2020, sono state vendute complessivamente 2.609 macchine movimento terra, il 15% in meno rispetto alle 3.058 vendute nello stesso periodo dell’anno prima.

Nel settore delle macchine stradali i numeri assoluti sono inferiori ma il decremento registrato è molto maggiore: nel primo trimestre sono state vendute 92 macchine contro le 120 del primi trimestre 2019, cioè il 23% in meno.

«Si tratta di una flessione drammatica – ha commentato Mirco Risi, presidente di Unacea – perché i primi due mesi dell’anno avevano prodotto numeri decisamente positivi, mentre con marzo e l’inizio della crisi si è assistito a una vera e propria cancellazione del mercato interno ed estero.

Per non distruggere il tessuto economico italiano sono urgenti provvedimenti da parte del governo in materia di rilancio e velocizzazione delle opere pubbliche, mentre bisogna far sì che la liquidità arrivi realmente alle aziende, cosa che ancora non si è verificata».

Share, , Google Plus, LinkedIn,