Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Covid-19: in marzo persi alcuni scali dai porti di Genova

Photo credit: portnews.it

(come riportato da Portsofgenoa.com)

Mentre cresce la preoccupazione per la contrazione del commercio globale nel 2020 a seguito del persistere dell’emergenza sanitaria e delle conseguenti restrizioni di sicurezza, il mercato marittimo è esposto al rischio di eccesso di offerta, che ha già spinto le compagnie di navigazione a tagliare i servizi sulle rotte principali.

Nel mese di marzo i terminal porti di Genova hanno perso alcuni scali a causa di cancellazioni, ritardi e della diradazione delle frequenze dei servizi container e MOS. Nel mese, il traffico containerizzato ha registrato un calo del 10% e si prevede un’ulteriore riduzione nel prossimo futuro, anche se sono entrate in vigore le prime misure di emergenza mirate a semplificare le procedure e facilitare gli scambi commerciali.