Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Cina: il 5G ormai una realtà

Photo credit: Le Strade dell’Informazione

(come riportato su Le Strade dell’Informazione)

La nuova rete veloce per le telecomunicazioni spinge allo sviluppo delle infrastrutture del Paese

La rete 5G porterà velocità di connessione più elevate, banda larga più ampia e minore latenza e sarà alla base per una varietà di tecnologie digitali di prossima generazione, tra cui l’intelligenza artificiale (AI), la realtà virtuale e aumentata e i veicoli altamente autonomi.

Gli ultimi dati del Ministero dell’Industria e dell’Information Technology cinese (Miit) mostrano che in Cina sono state installate quasi 700mila stazioni base del 5G, con oltre 180 milioni di connessioni. È quanto è emerso dalla 22/ma edizione della China High-Tech Fair (Chtf) che è tenuta a Shenzhen, hub tecnologico nella provincia del Guangdong, nella Cina meridionale.

Secondo Liu Liehong, il vice ministro dell’Industria e dell’Information Technology, il lancio dell’infrastruttura 5G ha alimentato molte nuove applicazioni tecnologiche: “La tecnologia 5G sta preparando il terreno per i veicoli a guida autonoma. È come una ‘superstrada’ per la trasmissione dei dati”. A riportare in Italia la notizia è l’agenzia Ansa. 

Come le auto senza conducente, molte tecnologie apparentemente lontane stanno già diventando realtà a Shenzhen, che ha realizzato una piena copertura di rete indipendente 5G. I semafori dei 200 incroci della città possono automaticamente regolare il loro tempo in base alle condizioni stradali.

Le autorità responsabili del traffico in città hanno affermato che la tecnologia che integra 5G e intelligenza artificiale ha aumentato di circa il 10% la capacità di traffico degli incroci durante le ore di punta. Nel Seventh Affiliated Hospital della Sun Yat-sen University, i medici utilizzano il 5G per aiutare i loro colleghi negli ospedali più piccoli.

Nel settore industriale, inoltre, la tecnologia 5G sta aumentando la trasformazione digitale in corso negli stabilimenti cinesi per aumentare l’efficienza produttiva. Secondo la ZTE Corporation, una società del settore, il funzionamento della base sarà un modello anche per altri settori, come la produzione di ferro e acciaio.

Wu Hequan, accademico dell’Accademia cinese di Ingegneria, al Chtf ha previsto che la Cina assisterà a un profondo “accoppiamento” tra 5G e altre tecnologie dell’informazione come il cloud computing, l’intelligenza artificiale e la blockchain mentre il Paese entra nel periodo del 14/mo Piano quinquennale (2021-2025). 

“L’applicazione delle tecnologie basate su 5G e intelligenza artificiale è un processo lungo e la sua parte più importante è rappresentata dall’integrazione con gli scenari della vita reale in modo da creare un’effettiva domanda”, ha detto Zhang Lingbin di ArcSoft, un’azienda tecnologica specializzata nel riconoscimento facciale basato sull’intelligenza artificiale.

“Questo non può essere fatto da una o due società. Richiede innovazione da parte di molti player, come diversi mattoncini”, ha detto Zhang.