Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Cancelleri: ministero valuta revoca concessione Consorzio Autostrade Siciliane

Photo credit: Sicilia On Press

(come riportato da Rai News)

Le autostrade gestite dal Cas (Consorzio per le autostrade siciliane) “sono un colabrodo”.

A dirlo è il vice ministro delle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri ospite della trasmissione Casa Minutella su BlosSicilia.it.

“Nel giugno di quest’anno abbiamo inviato un atto di messa in mora con cui abbiamo riscontrato 1.456 non conformità, ovvero varie violazioni: al codice della strada, al codice di sicurezza, manto stradale che non va bene, erba non tagliata, nessuna manutenzione – spiega –

Il 26 ottobre abbiamo avuto come risposta scritta che 400 non conformità sono state risolte; altre 400 saranno trattate in un determinato periodo di tempo con un investimento di 300 milioni; le altre non hanno un cronoprogramma per poterci dire quando saranno risolte.

Dopo il monitoraggio, tramite un team di ispettori, prenderemo una decisione. E se l’esito sarà negativo, ci sarà un atto di revoca dovuta e necessario perché dobbiamo usare lo stesso metro dal Nord al Sud del Paese”-

Alla domanda su chi potrebbe subentrare nella gestione, il vice ministro ha pensato all’Anas. “Gestirebbe i 298 chilometri di strade in appalto -ha detto – con la salvaguardia del livello occupazionale e con un serio piano di investimenti”.