Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Torino, via libera ai monopattini elettrici e segway e stop alle maximulte

Photo credit: Torinonews24.it

I mezzi devono avere segnalatore acustico e limitatore di velocità, non c’è l’obbligo di indossare il casco, anche se consigliato, né di fare l’assicurazione

Inizia a Torino la sperimentazione di monopattini e segway.

Dopo le polemiche per le multe e, nei giorni scorsi, il primo incidente, dal 13 novembre i nuovi mezzi di trasporto potranno viaggiare sulle piste ciclabili e nella cosiddette “zone 30”, ossia dove non si possono superare i 30 km orari, limite che entra in vigore anche nella Ztl centrale.

“Siamo orgogliosi che Torino possa partire con la sperimentazione, si tratta di un progetto in linea con l’obiettivo della micromobilità che ci siamo posti”, afferma il sindaco Chiara Appendino. “La sperimentazione – aggiunge – avrà esito positivo se sapremo rispettare le regole.

Auspico che tutti coloro che vi prenderanno parte sentano questa responsabilità”. “Ai torinesi dico di aiutarci e rispettare le regole del codice”, ribadisce l’assessore alla Mobilità, Maria Lapietra, che evidenzia come in caso di alta incidentalità, “il ministero potrebbe anche bloccare la circolazione di questi mezzi”.

Proprio sabato scorso a Torino una donna è stata investita da un monopattino mentre camminava su un marciapiede. Un episodio che ha riacceso il dibattito che aveva già portato alle dimissioni del comandante dei vigili, Emiliano Bezzon, conseguenti ad alcune maximulte inflitte ai possessori di monopattini, che la giunta aveva condannato.

“I trasgressori delle regole del codice, saranno sanzionati come tutti gli altri velocipedi. Mentre le maximulte al momento sono sospese”, aggiunge Lapietra. Adesso non resta che attendere per vedere se arriveranno società che offrano i monopattini anche in sharing.

Sul punto è in corso una trattativa tra il Comune e gli interessati. Il nodo è legato alla possibile rivalsa verso il Comune da parte delle compagnie se un sinistro è causato dallo stato di manutenzione delle strade. Al momento sarebbero 7 i soggetti che si sono attivati, ognuno avrà diritto a offrire 500 tra monopattini e segway.

La sperimentazione terminerà a fine luglio. Le regole Monopattini e segway non potranno viaggiare sui marciapiedi e sotto i portici cittadini. Non è consentito procedere contromano, né farsi trainare da veicoli o circolare in due sullo stesso mezzo. Monopattini e segway debbano riportare la marcatura CE ed essere dotati di segnalatore acustico e limitatore di velocità.

I motori non possono avere una potenza superiore ai 500 w e la velocità massima consentita è di 20 km orari. Il parcheggio è consentito nelle aree e negli stalli destinati alle bici e ai motoveicoli. Per guidarli, se minorenni, è obbligatorio possedere la patente.

Da trenta minuti dopo il tramonto, o qualora le condizioni atmosferiche lo richiedano, se i mezzi sono sprovvisti di dispositivi di segnalazione visiva non possono essere utilizzati. Col buio è obbligatorio il giubbotto catarifrangente.

Non c’è l’obbligo di indossare il casco, anche se consigliato. Stesso discorso per quanto riguarda l’assicurazione. Le multe per l’utilizzo improprio variano da 40 a 160 euro, a seconda delle violazioni contestate.

Condividi, , Google Plus, LinkedIn,