Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Simonini (Anas): a dicembre gare di manutenzioni stradali per 1,3 miliardi

manutenzioni stradali anas

Pubblichiamo la notizia apparsa su Edilizia e Territorio a firma di Massimo Frontera sulle gare mandate in appalto da Anas per la manutenzione stradale.

Pubblicati prima di Natale due maxi-accordi quadro per 860 milioni di euro in totale.

A dicembre l’Anas ha mandato in gara appalti di manutenzione stradale per oltre 1,3 miliardi. Lo ricorda una nota della società spiegando che si tratta di appalti che riguardano accordi quadro di livello nazionale relativi all’intera rete viaria gestita da Anas.

«Abbiamo completamente rinnovato la gestione delle infrastrutture stradali orientandola alla manutenzione programmata degli interventi seguendo logiche prestazionali», ha detto l’amministratore delegato dell’Anas Massimo Simonini. «Il nostro obiettivo, condiviso con il ministero delle Infrastrutture – ha proseguito l’Ad – è di intervenire prevenendo le criticità in modo da offrire agli utenti maggior sicurezza, continuità e qualità dei servizi. I bandi pubblicati in questi giorni sono infatti il risultato di un efficace processo di pianificazione degli investimenti e programmazione dei lavori».

Nei giorni prima di Natale, l’Anas ha pubblicato due bandi – mandati in gara con procedura aperta – per 860 milioni di euro in totale (che si aggiungono a quello di 360 milioni di euro delle scorse settimane nell’ambito del piano #bastabuche e a quello da 90 milioni per manutenzione, adeguamento e messa in sicurezza della Catania-Gela, in Gazzetta agli inizi di dicembre). 

In particolare, il primo bando – di 440 milioni e pubblicato il 19 dicembre – riguarda l’esecuzione di lavori per la protezione, consolidamento e messa in sicurezza di varie componenti del corpo stradale.

In particolare, sono previsti interventi di realizzazione di opere di protezione e consolidamento del versante in frana a causa del dissesto idrogeologico, lavori di regimazione delle acque, sistemazioni idrauliche, lavori di risanamento profondo del rilevato, lavori di adeguamento e messa in sicurezza degli incroci a raso mediante la realizzazione di rotatorie, lavori di adeguamento plano altimetrico per il miglioramento della piattaforma stradale. Offerte entro il 23 gennaio 2019.

Il secondo avviso – di 420 milioni pubblicato sulla gazzetta Ufficiale il 21 dicembre – riguarda l’esecuzione di interventi di manutenzione programmata degli impianti tecnologici sulla rete stradale e autostradale nazionale. «Gli interventi – spiega la nota dell’Anas – incrementeranno la sicurezza nelle gallerie, favoriranno l’innovazione tecnologica per un’infomobilità avanzata, il risparmio energetico, l’infrastrutturazione tecnologica e la digitalizzazione delle strade». Offerte entro il 30 gennaio 2019.