Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Sciopero autostrade 4-5 agosto 2019

Da tempo è in corso la trattativa tra società autostradali e sindacati per rinnovare il contratto nazionale della categoria, senza che le parti riescano a trovare un accordo. Gli ultimi incontri sono avvenuti il 17 e 18 luglio per chiudere la parte normativa. Illustrando queste riunioni, le sigle sindacali scrivono che “se da un lato si è riusciti a trovare un punto di sintesi su temi importanti quali, per esempio, l’assunzione con contratto a termine e quella con contratto a tempo parziale, oppure sul superamento delle differenze retributive tra le diverse figure contrattuali, dall’altra continuano a permanere alcune criticità che le Organizzazioni Sindacali ritengono dirimenti”. Tra queste ultime, i sindacati indicano la classificazione del personale e le richieste imprenditoriali sulle procedure di raffreddamento.

Il programma prevedeva che dopo avere chiuso la parte normativa, il 30 e 31 luglio le parti avrebbero dovuto incontrarsi per definire quella economica, dove i rappresentanti dei lavoratori intendono “procedere in discontinuità con quanto fatto nei rinnovi precedenti, in termini di durata del Ccnl, di incremento complessivi, di limitazione degli effetti di trascinamento sugli istituti contrattuali e di modalità di allocazione delle risorse economiche”. Poiché il fascicolo normativo non è stato chiuso, il 19 luglio i cinque sindacati hanno proclamato lo stato di agitazione e il 25 luglio hanno indetto uno sciopero di quattro ore per il 4 e 5 agosto.

Lo sciopero avrà le seguenti modalità: il comparto esazione e il personale turnista non sottoposto alla regolamentazione dello sciopero si fermerà dalle 10.00 alle 14.00 e dalle 18.00 alle 22.00 di domenica 4 agosto e dalle 22.00 di domenica 4 agosto alle 2 di lunedì 5 agosto; il personale impiegato con turni sfalsati o spezzati si fermerà nelle ultime quattro ore della prestazione; il personale tecnico-amministrativo si fermerà le prime quattro ore della prestazione o del turno di lavoro del 5 agosto. Lo sciopero è indetto da Filt Cgil, Fit Cisl Uiltrasporti, Sla Cisal e Ugl.