Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Ponte Morandi. Lavori in corso sulla pila 5, oggi inizia la demolizione

Lo smantellamento dell’impalcato sul moncone ovest richiederà circa 2 settimane, poi potrà nascere il cantiere della ricostruzione.

Iniziate a Genova le “operazioni propedeutiche allo smontaggio” della pila 5 del moncone ovest di ponte Morandi, la prima ad essere demolita perché situata nell’area da cui partiranno i lavori di ricostruzione.

Si sta lavorando allo smantellamento del marciapiede alla base del pilone 5 e al livellamento del terreno dove dovranno muoversi le maxi-gru da 500 tonnellate di portata che avranno il compito di rimuovere l’impalcato dall’alto.

Una volta tagliata la pila a 80 metri d’altezza, cioè al livello dell’impalcato, le gru trasferiranno a terra i primi enormi blocchi che verranno poi smaltiti.

I tagli di separazione avverranno “innaffiando” le parti con potenti getti d’acqua che sarà convogliata nei teloni in modo da abbattere le polveri che potrebbero contenere fibre di crisotilo (l’amianto naturale che si trova in minima parte nel calcestruzzo, ndr) e evitare che si disperdano nell’ambiente.

Anche l’acqua raccolta verrà smaltita con particolari procedure. I lavori di taglio potrebbero cominciare martedì, al più tardi mercoledì. E da lì, dall’abbattimento della pila 5 che richiederà 10-15 giorni di lavoro, potrà nascere il cantiere della ricostruzione del viadotto.