Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Osservatorio OICE/Informatel: Gare progettazione in calo ad inizio 2019

Non inizia bene il 2019 per le gare di progettazione, dopo il boom di dicembre: a gennaio i bandi di sola progettazione sono stati 188, -43,7% rispetto a dicembre e -28,0% rispetto a gennaio 2018, con un valore di 28,9 milioni di euro, -66,7% su dicembre e -6,5% su gennaio 2017.

Da notare che il confronto con il precedente mese di dicembre, mese record del 2018, è negativo, mentre rispetto al mese di gennaio 2018 il calo si concentra nei bandi sotto soglia (-36,6% in numero e -34,4% in valore), invece i bandi sopra soglia continuano a crescere: +41,4% in numero e +15,4% in valore.

Il mercato di tutti i servizi di ingegneria e architettura inizia il 2019 con un tono meno negativo, le gare pubblicate sono state 338 con un valore di 77,0 milioni di euro. Scontato il calo rispetto a dicembre, mese record del 2018, sia nel numero che nel valore delle gare, ma rispetto al mese di gennaio 2018 al calo del 25% nel numero corrisponde un incremento del 41,0% nel valore messo complessivamente in gara. Anche in questo caso cala il sotto soglia, il sopra soglia cresce del 38,0% in numero e addirittura del 71,5% in valore.

I bandi per appalti integrati rilevati nel mese di dicembre sono stati 17, con valore complessivo dei lavori di 131,4 milioni di euro e con un importo dei servizi stimato in 1,85 milioni di euro. Dei 17 bandi 10 hanno riguardato i settori ordinari, per 17,6 milioni di euro di servizi, e 7 i settori speciali, per 113,7 milioni di euro.

Sempre troppo alti i ribassi medi con cui le gare vengono aggiudicate (si tratta di dati relativi a tutti i servizi di ingegneria e architettura e non soltanto alle progettazioni): a fine gennaio il ribasso medio sul prezzo a base d’asta per le gare indette nel 2015 è al 40,1%; per le gare pubblicate nel 2016 il ribasso è il 42,9%, per quelle pubblicate nel 2017 il ribasso medio è il 40,1%. Il primo dato sulle gare del 2018 dà un ribasso medio del 41,4%.