Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Barriere di sicurezza e adeguamento viadotti, Salt manda in gara opere per 63 milioni

Photo credit: Corriere fiorentino

Riportiamo l’articolo di Alessandro Lerbini scritto per Edilizia e Territorio sugli interventi della Salt per la messa in sicurezza di opere sull’autostrada A12.

La Società Autostrada Ligure Toscana assegna sulla A12 accordi quadro della durata di quattro anni. Gli avvisi scadono tra il 27 settembre e il 25 ottobre

Nuova tornata di bandi per Salt. Dopo la gara da 15,3 milioni per la sostituzione delle barriere di sicurezza da Brugnato a Sestri Levante, la Società Autostrada Ligure Toscana appalta altri tre opere per complessivi 63 milioni. L’intervento più rilevante riguarda la sostituzione delle barriere di sicurezza in tratte alterne, lotto D, della A12 da La Spezia a Pisa Nord.

I lavori dell’accordo quadro da 33,337 milioni consistono nello smontaggio delle attuali barriere di sicurezza e nella successiva posa di quelle di nuova generazione, sia in rilevato che su viadotto, previa riqualificazione, dove necessario, delle strutture di supporto delle stesse.

L’intervento prevede la sostituzione di circa 71.085 metri, su rilevato e su opera d’arte, di barriere di sicurezza laterali, delle seguenti classi: H4 bordo laterale (W4), H4 bordo ponte (W5), H3 bordo laterale (W5); H2 bordo laterale (W6). All’interno dell’intervento, da La Spezia a Pisa Nord, sono presenti 25 fra viadotti e ponti. Il bando scade il 22 ottobre.

Il secondo appalto prevede l’adeguamento strutturale del viadotto Navicelli, situato alla progressiva km 164+288 dell’autostrada A12 Sestri Levante-Livorno in provincia di Pisa.
La norma di riferimento è la normativa tecnica sulle costruzioni NTC 2018. Il valore delle opere è di 18,844 euro (termine: 25 ottobre).

Con il terzo bando Salt assegna i lavori di adeguamento dei viadotti Carrione e Lavello situati rispettivamente al km 112+406 della A12 (Comune Carrara) e km 113+485 A12 (Comuni Carrara-Massa). Il valore è di 10,903 milioni.

I lavori consistono nell’adeguamento delle due opere condotto con riferimento al requisito di sicurezza nei confronti dei carichi statici e sismici previsti dalla norma vigente (Ntc 2018), e alla garanzia di piena funzionalità dei dispositivi elastici che assicurano il corretto comportamento delle strutture rispetto alle prestazioni previste. Il bando rimane aperto fino al 27 settembre.