Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

A Bari incentivi fino a 25 euro al mese per mobilità sostenibile

Il Comune di Bari paga 25 euro al mese a chi sceglie di andare al lavoro o a scuola in bici. Il progetto è parte di un programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro cofinanziato dal ministero dell’Ambiente. Allo scopo di incentivare concretamente l’uso della bicicletta in città, il Comune sosterrà finanziariamente anche il loro acquisto (150 euro per bici tradizionali e 250 per quelle elettriche). Per i ciclisti più virtuosi, ovvero coloro che percorreranno il maggior numero di chilometri, è previsto inoltre un extrabonus di 50 euro in caso di utilizzo della bici tradizionale e di 100 per quella elettrica. La sperimentazione avrà una durata di quattro mesi, durante i quali il rimborso non sarà comunque superiore a 1 euro al giorno e a 100 per l’intero periodo.

“Il nuovo anno si apre con un regalo per tutti gli amanti della bicicletta”, ha comunicato su Facebook il sindaco di Bari Antonio Decaro, annunciando che è stato pubblicato “il bando per selezionare tutti i rivenditori di biciclette dove sarà possibile acquistare una bici con il contributo del Comune di Bari. Lo sconto si riceverà direttamente nei negozi autorizzati compilando un modulo di richiesta. Potranno fare domanda tutte le persone maggiorenni residenti a Bari e i genitori potranno richiedere il contributo per i figli minori, fino ad una bici per ciascun componente familiare. Una volta acquistata la bici, il Comune promuoverà un concorso per assegnare un rimborso chilometrico a tutti i cittadini che dimostreranno di utilizzare le due ruote per gli spostamenti quotidiani casa lavoro o casa scuola”. L’obiettivo del 2019, ha concluso Decaro, è quello di raddoppiare il numero delle biciclette presenti in città.