Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Pedemontana lombarda, Maroni: obiettivo rimane farla

“Secondo il noto principio che ‘costa di più non farla, che farla’ come aveva detto l’ex presidente Antonio Di Pietro, ci sono un pò di cose da affrontare, ma l’obiettivo è completarla. Non è facile, ci sono anche cose incomprensibili come il secondo atto aggiuntivo, che non siamo ancora riusciti a capire come possa essere ancora fermo al MEF dopo essere passato dal ministro e aver ricevuto l’ok del CIPE”.

Lo ha detto il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, a margine dell’ADP Villa Reale di Monza, rispondendo alle domande dei giornalisti su Pedemontana. “Siamo riusciti a evitare il fallimento – ha ricordato – e adesso ripartiamo. Il 18 – ha informato il Governatore – verrà costituita la società.

‘Lombardia Mobilità’ fra la Regione Lombardia e Anas per prenderci in carico 2.200 km di strade provinciali, fra le quali anche le due tangenziali di Como e Varese e la Milano Meda, che diventerà una strada regionale. Abbiamo già stanziato 30 milioni di euro e altrettanto farà ANAS per la manutenzione ordinaria e straordinaria di queste strade”.