Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

IoT: il dispositivo di monitoraggio cantieri Anas

Continuano gli investimenti di Anas per il progetto Smart Road. È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale un bando di gara del valore di 2 milioni di euro per la fornitura di dispositivi IoT funzionali alla localizzazione, al monitoraggio, al controllo e alla sorveglianza in tempo reale dei cantieri sulla rete stradale nazionale di competenza Anas.

In questo modo, qualora ci fosse una variazione, una interruzione improvvisa o la necessità di installare un cantiere per lavori urgenti tutte le persone preposte e interessate potranno verificare e informarsi sulla sua evoluzione in contemporanea, oltre ad avere una mappatura sempre più precisa e capillare della rete.

L’obiettivo del progetto Smart Road è quello di migliorare l’efficienza dell’intero sistema dei trasporti, aggiungendo la tecnologia all’infrastruttura, sfruttando le potenzialità oggi possibili. La smart road punta ad unire ed integrare, attraverso la tecnologia, il sistema trasportistico, attraverso controllo, monitoraggio, sostenibilità e info-mobilità.

L’approccio coinvolge diverse discipline della tecnica per trasformare così l’infrastruttura stradale in una vera e propria infrastruttura digitale rivoluzionando così anche il concetto di strada e soprattutto il modo di viverla. Fondamentale al cambiamento in corso è soprattutto il suo essere un progetto sostenibile: i costi e i tempi di realizzazione degli interventi di upgrading tecnologico sulle infrastrutture sono infatti mediamente meno onerosi rispetto a quelli sulle infrastrutture tradizionali.

L’investimento complessivo del programma Smart Road di Anas è di un miliardo di euro e verrà messo in atto in tre step. La prima fase, che verrà realizzata nei prossimi tre anni, prevede un investimento di circa 250 milioni di euro e riguarderà alcuni dei più importanti nodi stradali del Paese, come la A2 ‘Autostrada del Mediterraneo’, l’autostrada A90 ‘Grande Raccordo Anulare di Roma’, la A91 ‘Autostrada Roma-Aeroporto di Fiumicino’, l’itinerario E45-E55 ‘Orte-Mestre’, la Tangenziale di Catania e, sempre in Sicilia, la A19 ‘Autostrada Palermo Catania’.

Inoltre, di particolare interesse per l’azienda delle strade è l’attuazione della Smart Mobility, attraverso la Smart Road, sulla SS51 “di Alemagna” in vista dei prossimi campionati mondiali di Sci Alpino di Cortina.