Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

In ripresa il mercato veicoli industriali in Italia

Sono cresciute notevolmente le immatricolazioni dei veicoli industriali in Italia a giugno. A sancirlo è stato il Centro Studi e Statistiche dell’Unrae, associazione delle case automobilistiche estere. Stando alle elaborazioni eseguite, nello scorso mese le immatricolazioni dei veicoli industriali con massa totale a terra superiore alle 3,5 tonnellate hanno registrato un incremento pari al 13,6% rispetto al giugno del 2017 (2.310 unità contro 2.033). In questo modo, il dato consolidato del primo semestre 2018 mostra una crescita rispetto allo stesso periodo del 2017 pari al 14,9% (13.744 unità contro 11.961).

I nuovi numeri del comparto sono stati accolto con sollievo dagli operatori. “Non possiamo non dirci soddisfatti dell’andamento del mercato che i dati di immatricolazione ci restituiscono – ha osservato infatti Franco Fenoglio, Presidente della Sezione Veicoli Industriali di Unrae – in particolare per quanto riguarda il comparto dei veicoli pesanti”.

Anche con tutto questo, i tecnici del settore non lasciano spazio all’entusiasmo eccessivo. “Se guardiamo a quanto avvenuto lo scorso anno e agli andamenti mensili di questo primo semestre – ha infatti detto Fenoglio -, la discontinuità denunciata dalle rilevazioni ci impone di essere cauti su valutazioni e previsioni”.

Unrae per tutto il 2018 ha già effettuato stime che indicano “un mantenimento della crescita, con un secondo semestre allineato ai volumi dello stesso periodo 2017. I veicoli industriali con massa totale a terra superiore alle 3,5 tonnellate immatricolati a fine anno dovrebbero raggiungere le 26.000 unità, segnando un incremento del 7%”.