Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Fusione FS-ANAS: Armani, Toninelli valuti costi/benefici e faccia le scelte

armani su toninelli

Dalle dichiarazioni a Radio 24 del Ministro Danilo Toninelli, la fusione FS-Anas è stata una scelta non confermata da un piano industriale integrato e quindi più di natura finanziaria. Toninelli sta analizzando l’operazione e quando i numeri daranno una risposta verrà presa una decisione, ma senza fretta. “Se può essere qualcosa che va a vantaggio del paese possiamo andare avanti, ma dubito” ha aggiunto.

L’amministratore delegato di Anas, Vittorio Armani, a margine del convegno Ance sullo ‘Sbloccacantieri’, rispondendo a una domanda sulle dichiarazioni dello stesso ministro e del sottosegretario ai Trasporti Armando Siri, ha parlato della possibile marcia indietro nella fusione fra FS e Anas, operativa dai primi di gennaio.

“È giusto che il ministro si ponga delle domande sui costi benefici delle operazioni pregresse che impattano sul futuro del paese ed è legittimo che decida di conseguenza”, ha ribadito, aggiungendo che per Anas “è fondamentale non perdere la connotazione industriale e l’autonomia finanziaria perché le consente di investire in modo efficiente a tutto vantaggio della competitività del paese”.

“Anas oggi è un’impresa industriale, ha delle regole normali da azienda, non è più un soggetto politico che decide le opere discrezionalmente. Siamo uno strumento del ministero dei Trasporti che si muove con regole del ministero, con autonomia finanziaria e quindi con capacità industriale per poter assumere e avere progettisti, per risolvere i problemi sulla strada”.