Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Frecce AV: +10% primo trimestre 2018

Nel primo trimestre 2018 sono aumentati i viaggiatori delle Frecce AV (+10%): da gennaio a marzo infatti hanno sfiorato i 10 milioni (9.760mila), l’intero comparto dei treni a percorrenza nazionale (Frecce e InterCity) ha raggiunto invece i 15,2 milioni di passeggeri (+4,1%), mentre registrano un’impennata gli acquisti sulle piattaforme digitali (+17%) e toccano i 7,5 milioni i soci CartaFreccia, con 200mila nuovi iscritti in tre mesi.

I dati del primo trimestre 2018, confrontati con quelli dell’analogo periodo di un anno fa, confermano un trend positivo in particolare per i servizi ad Alta Velocità di Trenitalia che hanno allargato la copertura nelle fasce orarie estreme del mattino e della sera e il network delle città servite.

I Frecciarossa sulla rotta Genova-Milano-Venezia in poche settimane dall’avvio delle prenotazioni hanno fatto registrare 75mila biglietti venduti, e i Perugia – Milano oltre 16.300 clienti.

Apprezzamento si riscontra anche sulla fermata del Frecciarossa a forte propensione intermodale di Trieste Airport, che ha fatto segnare quota 1.700 clienti nei primi dieci giorni di attività, e sul collegamento Frecciarossa di Bolzano, introdotto a dicembre, su cui hanno viaggiato 130mila clienti, con tassi di riempimento fino al 70%.

Buoni risultati per il Frecciargento tra Roma e Reggio Calabria che in un trimestre si attesta sulle 100mila prenotazioni, mentre è ormai a pieno regime il sistema integrato treno+autobus Freccialink, con 15mila passeggeri tra gennaio e marzo, un indice di soddisfazione molto elevato (98%), e un successo particolare per i collegamenti su Siena, Perugia e Matera oltre che per le destinazioni sciistiche di Cortina d’Ampezzo, Courmayeur, Madonna di Campiglio, Val Gardena, Val di Fassa.