Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Dubai, moto-drone e supercar per la polizia

A Dubai la Polizia vi guarda dall’alto in basso. Non vi distraete e non fate gli spiritosi, se siete al volante, perché rischiate di essere sanzionati in maniera inusuale e originale. Gli agenti, infatti, hanno in dotazione una hoverbike, una motocicletta-drone, con la quale piomberanno dal cielo per contestare eventuali infrazioni al Codice della Strada.

“The future is now”, era il claim di un’azzeccata pubblicità. E nella ricca città degli Emirati Arabi è più presente di quanto si potrebbe immaginare. Sembra di essere nel fantastico mondo del fantastico.

E tenete presente che gli agenti già dispongono di una quindicina di supercar, tra le quali spiccano una Ferrari, una Mercedes, una Lamborghini, una Aston Martin One-77 e una Bugatti Veyron in grado di superare i 400 chilometri orari. Provate solo, per un attimo, a ipotizzare di non fermarvi a un posto di blocco. Quante possibilità avete di svignarvela, di farla franca? Non c’è partita, ovviamente. Nemmeno se vi dessero qualche chilometro di vantaggio.

Dura lex sed lex: chi sbaglia deve mettere mano al portafoglio e pagare l’obolo dovuto. Sanzioni e battute a parte, la moto-volante, con tanto di livrea d’istituto bianca e verde, consentirà, in caso di incidente, di raggiungere il luogo del sinistro in tempi brevi e di prestare, quindi, un immediato soccorso. L’hoverbike ha un motore elettrico ed è in grado di volare fino a un’altezza di cinque metri (i costruttori consigliano di non superarla per problemi di stabilità).

Ha un’autonomia di venticinque minuti, può raggiungere i 70 km/h, trasportare un carico fino a 300 kg e raggiungere i sei chilometri di distanza dal punto di decollo. E’ stata sviluppata in partnership con la company russa Hoversurf. Il drone, di grandi dimensioni, ha quattro eliche che consentono spostamenti orizzontali e verticali. Il pilota siede a cavalcioni su una sella, somigliante a quelle delle moto.

Pattuglie in servizio sulla strada, quindi, ma pure sopra. L’hoverbike, tra l’altro, può essere pilotato da remoto, senza la presenza del pilota. E’ dotato di una telecamera con capacità di streaming video in tempo reale e, pertanto, particolarmente utile in attività di controllo del territorio.

Share, , Google Plus, LinkedIn,