Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Aeroporto “Falcone e Borsellino”, per Palermo il 2017 è da record

Aeroporto Palermo

Il 2017 è un anno da record per l’aeroporto “Falcone e Borsellino” di Palermo che fa registrare durante l’anno appena trascorso un aumento dell’8,3% di passeggeri. Secondo i dati elaborati dall’ufficio statistiche della Gesap, la società di gestione dell’aeroporto di Palermo, i passeggeri complessivi dello scalo siciliano sono stati 5.753.045, oltre 400 mila in più rispetto al 2016.

A crescere sono tutti i parametri, dal traffico nazionale (6,3%) a quello europeo (15,6%) e extra-europeo (13,2%) che consacra Palermo e la Sicilia come meta di interesse internazionale con un totale di 1.353.354 transiti.

Londra detiene il primato per le rotte internazionali con 205mila passeggeri verso Stansted, Heatrow e Garwick, mentre New York cresce invece del 10%. Tra le rotte nazionali in vantaggio Roma e Milano che da sole valgono 2,8 milioni di passeggeri. Ryanair e Alitalia sono le compagnie principali, ma altre grandi compagnie come Lufthansa e British Airways fanno registrare numeri importanti.

“La crescita dei voli e dei passeggeri internazionali, anche nei mesi invernali, ci proietta verso la destagionalizzazione dei flussi turistici – dicono Fabio Giambrone e Giuseppe Mistretta, presidente e ad della Gesap – che fanno il paio con il grande interesse monumentale e culturale che suscita la città, con l’itinerario Arabo Normanno dichiarato dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità, anche alla luce del riconoscimento di Capitale italiana della Cultura e dell’appuntamento con Manifesta”.

I traguardi dell’aeroporto di Palermo sono il risultato anche di investimenti infrastrutturali che hanno riguardato in primo luogo la riqualifica della pavimentazione delle piste volo, eseguita in meno di due mesi con l’aeroporto sempre operativo, e costato circa 23 milioni di fondi Gesap. Alla manutenzione delle piste la scorsa estate si è aggiunta la terza sala check-in in area arrivi, con dieci banchi.