Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

I veicoli industriali corrono a ritmi sostenuti

Italia

In ottobre il mercato dei veicoli industriali pesanti ha fatto registrare un forte balzo in avanti. A dirlo sono le rilevazioni Anfia (che raccoglie i costruttori italiani di autoveicoli).

Stando ai numeri, infatti, in ottobre sono stati rilasciati 1.945 libretti di circolazione di nuovi autocarri (+1,1% rispetto a ottobre 2016) ma 1.411 libretti di circolazione di nuovi rimorchi e semirimorchi pesanti, con portata superiore a 3.500 kg (+37,1%): 130 rimorchi (+18,2%) e 1.281 semirimorchi (+39,4%).

In questo modo, per entrambi i comparti è stata confermata la crescita a doppia cifra nei primi dieci mesi del 2017, con 19.410 libretti di circolazione di nuovi autocarri (+10,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno), e 13.395 libretti di circolazione di nuovi rimorchi e semirimorchi pesanti (+16,2% rispetto a gennaio-ottobre 2016). Secondo la tipologia, risultano 9.380 autocarri rigidi (+6%) e 10.030 trattori stradali (+16%). Il 5% dei libretti di circolazione di veicoli nuovi rilasciati nei primi 10 mesi riguarda gli autocarri cava-cantiere, in crescita del 4,4%.

Pur tenendo conto della situazione particolarmente favorevole, Anfia non ha mancato di far rilevare che “sarà fondamentale, per la tenuta di tutto il settore automotive, che nel super-ammortamento siano incluse tutte le tipologie di veicoli a uso strumentale, per evitare di dare una brusca frenata agli investimenti, al mercato e alla produzione”.