Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Tav, 81 gare per i lavori della Torino-Lione

Sono 81 i bandi di gara per i lavori della Torino-Lione, che riguarderanno oltre 20 mila imprese e 8 mila lavoratori, diretti e indiretti. Gli appalti lanciati tra il 2017 e il 2019 hanno un valore di 5,5 miliardi di euro.

I numeri sono stati illustrati questa mattina all’Unione Industriale di Torino, durante la prima tappa del roadshow “TELT at Work”.

Gli 81 bandi vari sono distribuiti su 12 cantieri operativi: 9 per i lavori suddivisi per area geografica (tra le interconnessioni alla linea storica in Italia e Francia) e 3 per le attività connesse (valorizzazione dei materiali di scavo, sicurezza, impianti e tecnologia).

“In questi dieci anni”, ha spiegato il Presidente dell’Unione Industriale di Torino Dario Gallina, “il 47% degli affidamenti è stato fatto ad aziende valsusine e sono stati coinvolti il 55% degli operai del territorio. In totale ci sono stati 3 mila impieghi diretti, 6 mila dell’indotto e si sono registrati 3 milioni di pernottamenti e 6 milioni di pasti”.

“Il Governo”, ha sottolineato il Commissario Paolo Foietta, “crede fortemente in quest’opera che, citando il Salone del Libro, serve per andare “Oltre i confini”.

“Le lotte per bloccare i ponti”, ha proseguito, ” serve solo per chiudersi e tornare indietro. Il sistema piemontese ha bisogno di riorganizzarsi”.

“Le compensazioni per la realizzazione dell’opera ci saranno e saranno risorse per i territori, che non devono essere avvantaggiati solo in fase cantiere, ma anche post”, ha concluso Foietta.