Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Provincia di Bolzano: ok a cinque progetti stradali prioritari

Su proposta dell’assessore Florian Mussner, la Giunta provinciale ha definito oggi le caratteristiche tecniche e l’impegno finanziario (circa 9 milioni di euro) per alcuni progetti di miglioramento e messa in sicurezza delle strade sull’intero territorio altoatesino. “La sicurezza e la percorribilità hanno la massima priorità su tutte le strade. Attraverso questi cinque progetti proseguiamo negli investimenti e vogliamo intervenire per rendere più sicure le gallerie, più stabili i ponti e i muri stradali di sostegno”, spiega Mussner.

La Giunta ha quindi approvato gli interventi di risagomatura del tunnel Santa Caterina (lungo 400 metri) sulla strada provinciale Meltina-Avelengo nel Comune di Avelengo. Comprendono studi geologici, interventi ai portali, rivestimento della galleria, per una spesa stimata di circa 3,5 milioni di euro. I lavori di adeguamento sulla sezione trasversale sono necessari e complessi, spiega Mussner, “perché la galleria presenta larghezza e altezza irregolari che provocano grossi problemi ai mezzi pesanti.”

Un altro progetto riguarda il risanamento del ponte sulla MeBo in direzione sud nel Comune di Lana: si interviene per eliminare i danni alla superficie del ponte, lungo quasi 380 metri, e per aumentarne la stabilità. Le varie misure tecniche prevedono una spesa di circa 960mila euro. Via libera della Giunta anche al progetto di rettifica per rendere più sicura la circolazione sulla Statale della val Passiria in un tratto di 1 km fra i Comuni di Rifiano e San Martino. Saranno disinnescati alcuni punti pericolosi a monte e a valle, costi stimati di 2,95 milioni di euro. Richiederanno invece circa 740mila euro i lavori di risanamento dei muri di sostegno in un tratto di 1,5 km della strada provinciale per Passo Furcia.

Infine definite anche le caratteristiche per i lavori di ricostruzione di quattro ponti sulla statale della val Gardena nel comune di Selva, in direzione di Passo Sella. Gli interventi riguardano il deflusso dell’acqua, la stabilità e la portata. Spesa complessiva di 783mila euro.