Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Pneumatici 2.0: per una maggiore sicurezza stradale

Anche le gomme sono “intelligenti”. In un mondo sempre più interconnesso, dove quasi tutto è smart”, gli “pneumatici 2.0” dialogano con il conducente tramite l’immancabile app scaricata sull’onnipresente smartphone.

Il telefonino, ovviamente pure lui intelligente, ci aggiorna continuamente sul loro “stato di salute”.

Presentati all’ultimo Salone dell’Auto di Ginevra, dalla Pirelli, rappresentano un ulteriore tassello in direzione della sicurezza stradale. Il funzionamento è semplice, almeno nella sua rappresentazione: un sensore posizionato sulla parete interna del copertone dialoga con l’automobilista, attraverso l’applicazione, fornendo informazioni utili e personalizzate.

Nel corso di quest’anno saranno commercializzati negli USA e, successivamente, nei vari mercati internazionali. Le info riguardanti le condizioni delle ruote sono importanti, perché concorrono, come facilmente immaginabile, in maniera importante alla complessiva sicurezza del veicolo.

Le comunicazioni arrivano al guidatore tramite degli alert. L’app è addirittura in grado di prenotare direttamente, individuando un’officina disponibile e nelle immediate vicinanze della vettura, un appuntamento per un check up alle gomme. E, comunque, appena il caso di rammentare l’opportunità di una puntuale verifica della pressione degli pneumatici. Un’attenzione che consente di aumentare la loro durata, assicura una buona tenuta di strada e di consumare meno carburante.

Da non dimenticare mai, inoltre, di dare un’occhiata e gonfiare bene la ruota di scorta, spesso trascurata dai più per poi accorgersi, in caso di necessità, che magari è sgonfia. Con tutti gli annessi e connessi che ne conseguono.