Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Palmanova-Manzano: nuovo ponte sul Torre

I lavori per la realizzazione del nuovo ponte sul Torre, primo lotto stralcio del rinnovato progetto per la “Palmanova-Manzano”, prenderanno il via ad aprile “con un cantiere che avrà un impatto minimo sul territorio”.

Lo assicura l’assessore regionale alle Infrastrutture e Territorio Mariagrazia Santoro che ieri ha partecipato ad un incontro pubblico a Chiopris-Viscone insieme ai tecnici di Autovie Venete Spa e della ditta appaltatrice, per illustrare le caratteristiche dell’intervento che prenderà avvio a primavera.

“Il cantiere aprirà a metà aprile e porterà sul territorio un investimento di 32 milioni di euro, interamente destinati alla sicurezza del traffico, dei ciclisti e dei pedoni. Oltre al nuovo ponte sul Torre, infatti, l’appalto include la realizzazione di una pista ciclabile lungo tutta la tratta della SP 50 tra Palmanova e San Giovanni con la realizzazione di due rotatorie agli incroci con via Remis e via Battisti”.

Il nuovo ponte, a nord di quello attuale, sarà assemblato sul posto con moduli prefabbricati, quindi si procederà con le opere complementari ed infine, dopo l’apertura e il collaudo del nuovo ponte, verrà demolito il manufatto preesistente.

“Si tratta di una grande opera e come tale molto complessa, tanto da non poter essere portata a compimento se non con una forte intesa tra soggetti coinvolti, in questo caso Regione, amministrazioni comunali, Autovie Venete Spa quale responsabile unico del procedimento e la ditta appaltatrice”, ha ribadito Santoro, ricordando come “l’appalto integrato che prevede la progettazione esecutiva e la realizzazione dell’opera in capo alla stessa impresa appaltatrice è una procedura non più consentita dal nuovo Codice appalti, ma che in questo caso ha permesso di ridurre molto i tempi di intervento, tanto che il cantiere sarà chiuso entro la fine del 2018”.

Restano incluse nella riprogettazione del quarto lotto della terza corsia gli interventi che riguardano il riordino del casello di Palmanova, la bretella di collegamento tra l’autostrada, l’ospedale e la sede regionale della Protezione Civile, nonché la realizzazione della rotonda “del Taj” sulla strada regionale 352 in comune di Bagnaria Arsa, che verrà realizzata da Friuli Venezia Giulia Strade Spa.