Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Napa: rilanciare le attività dell’Associazione dei Porti del Nord Adriatico

Associazione dei Porti del Nord Adriatico

Rilanciare le attività dell’Associazione dei Porti del Nord Adriatico (Napa) attraverso un incontro con i colleghi dei porti di Trieste, Ravenna, Capodistria (Slovenia) e Fiume (Croazia), è questo l’obiettivo del presidente del porto di Venezia Pino Musolino per essere più forti in Europa.

Dalle sue parole Musolino ricorda i cambiamenti che sono avvenuti con la nascita dell’associazione nel settore portuale e marittimo e la necessità di una riforma che il Napa dovrà affrontare per intervenire sulle future necessità, e illustra quali possono essere gli interventi per tracciare un percorso da seguire per rinforzare il ruolo nel mercato europeo e aumentare il peso nel sistema economico e dei trasporti dell’Ue: “Da quando l’associazione è stata creata – spiega Musolino – sono cambiate molte cose a livello globale nel settore portuale e marittimo; credo fermamente che il Napa abbia bisogno di essere riformato per poter rispondere puntualmente alle nostre esigenze ed aiutare tutti noi a far fronte alle future complessità”.

“L’iniziativa Obor – aggiunge – avrà certamente un impatto sui traffici tra l’Europa e l’Estremo Oriente, il ribilanciamento della rete di trasporto dell’Unione europea per rafforzare i Paesi del sud e i loro porti, la necessità di estendere il nostro bacino d’utenza dei container sono solo alcuni dei settori in cui dovremo combattere per difendere il nostro ruolo nel mercato europeo e per aumentare il nostro peso nel sistema economico e dei trasporti dell’Ue”.

“Sono profondamente convinto – conclude Musolino – che il Napa rappresenti una grande opportunità per discutere, analizzare, indagare e condividere le migliori pratiche e idee, e soprattutto, che sia lo strumento più efficace per portare all’attenzione delle istituzioni europee, e in generale degli organismi internazionali, l’opinione dei porti del Nord Adriatico. Per questo, vorrei proporre di convocare una riunione ad alto livello di tutti i membri del Napa per discutere più approfonditamente delle idee, opportunità, sfide e potenziali minacce”, ha sottolineato il presidente del porto di Venezia.