Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Mercato europeo stabile per i veicoli commerciali

In settembre +0,6%, ma nei primi nove mesi la crescita è stata del 3,3%.

Analogamente a quelli delle altre tipologia di veicolo, anche il mercato dei veicoli commerciali è rimasto stabile a settembre in Europa rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Il saldo fatto registrare, infatti, è pari al +0,6%.

Occorre però guardare ai singoli segmenti di prodotto per capire meglio la situazione. Secondo Acea (l’associazione dei costruttori europei), l’andamento ha segnato un modesto incremento dei van (+2,1%) ma una flessione per i nuovi camion e bus (rispettivamente -6,5% e -9,9%).

Grandi diversità anche dal punto di vista geografico.

Spagna e Germania sono i soli Paesi, tra i primi cinque principali mercati, ad aver registrato una crescita (+7,8% e +5,5%), mentre i mercati del Regno Unito (-6%) e dell’Italia (-1%) hanno fatto osservare una flessione rispetto a settembre 2016.

Complessivamente nei 9 mesi del 2017 già trascorsi, la domanda dei veicoli commerciali è rimasta positiva con quasi 1,8 milioni di nuovi mezzi immatricolati: il 3,3% in più dell’analogo periodo del 2016. La Spagna continua a guidare la crescita (+14,4%), seguita dalla Francia (+6,5%), Germania (+2,2%) e l’Italia (+1,6%). Le immatricolazioni sono invece in calo nel Regno Unito (-3,3%).