Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

In Gazzetta il DPCM Gentiloni il riparto del Fondo investimenti, da 46 mld di euro

DPCM Gentiloni

Il Fondo Investimenti, era stato istituito dalla Legge di Bilancio 2017. Con il DPCM del 29 maggio 2017 si era proposta un’indicazione di massima di come utilizzare gli investimenti. Il 21 luglio 2017 con il DPCM il Ministero dell’Economia e delle Finanze aveva diffuso una tabella con le ipotesi di tutti gli interventi previsti per 46 miliardi di euro da finanziare secondo dieci capitoli di spesa.

Rispetto alla prima ipotesi, con il DPCM del 27 settembre 2017, appena pubblicato e in versione sintetica, si rivedono leggermente i riparti di spesa con riduzione delle risorse per le infrastrutture a favore di quelle per l’edilizia pubblica e i trasporti. Gli stanziamenti per difesa del suolo, riqualificazione delle periferie e prevenzione del rischio sismico rimangono identici.

Aumentano le risorse per la viabilità, la mobilità sostenibile, la sicurezza stradale e la riqualificazione delle stazioni ferroviarie (da 19 a 19,3 miliardi di euro), l’edilizia pubblica e scolastica (da 5,6 a 5,7 miliardi), l’eliminazione delle barriere architettoniche (che passano da 150 a 180 milioni di euro).   La tabella definitiva, allegata al dpcm pubblicato in Gazzetta, specifica la ripartizione delle risorse tra i Ministeri competenti, ma non nel dettaglio degli interventi. Se i fondi sono diminuiti, non si sa quali voci saranno ridimensionate.   All’interno del capitolo Infrastrutture ad esempio c’è il Fondo per la progettazione degli interventi, previsto dal Codice Appalti per sostenere l’attività dei piccoli Comuni che per carenze di risorse e di organico hanno difficoltà a bandire gare basate sul progetto esecutivo.   Lo stanziamento sul Capitolo Infrastrutture è sceso da più di 3 miliardi a 2,6 miliardi di euro. A luglio per il Fondo progettazione era stata ipotizzata una dotazione di 860 milioni di euro.

Occorre quindi capire se anche la dotazione del Fondo progettazione è stata ridotta.

La ripartizione dettagliata, per capitoli e per ministeri , arriverà comunque nei prossimi giorni, con un decreto Mef firmato dal Ministro Padoan che apporterà la variazione al bilancio dello Stato. Al momento infatti il fondo investimenti è presente come macrocifra, anno per anno.