Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

FS stringe accordo di cooperazione con ferrovie turche

Il Gruppo FS Italiane rafforza la collaborazione con le Ferrovie turche. È stato infatti siglato oggi a Roma un Memorandum of Understanding con Türkiye Cumhuriyeti Devlet Demiryolları (TCDD). L’accordo è stato firmato dall’Amministratore delegato di FS, Renato Mazzoncini, e il Direttore generale di TCDD, Isa Apaydin, e prevede una cooperazione su diversi fronti.

Si va dai servizi di consulenza tecnico specialistica allo scambio di conoscenze su tecnologie innovative per lo sviluppo ferroviario, dalla pianificazione e gestione di servizi ingegneristici e supervisione di lavori di costruzione di infrastrutture alla gestione e acquisizione di treni, carri e carrozze, fino ai servizi di diagnostica ferroviaria. Un accordo che conferma l’ottimo lavoro già svolto fin qui da FS per TCDD.

Negli ultimi 15 anni il gruppo italiano ha infatti fornito servizi di consulenza attraverso RFI (Rete Ferroviaria Italiana), Trenitalia, Italferr e Italcertifer. In particolare la supervisione di Italferr, la società d’ingegneria di FS Italiane, ha reso possibile il completamento, con ben 8 mesi d’anticipo rispetto a quanto previsto, dei lavori del tunnel Eurasia (8,4 km). Si tratta di un’autostrada sotto il Bosforo progettata per collegare la sponda asiatica con quella europea della città.

La firma del Memorandum in Italia è stata anche un’occasione per mostrare alla delegazione turca alcuni impianti tecnologici di FS. Al Centro sperimentale dell’Osmannoro di RFI gli inviati di TCDD hanno potuto esaminare la funzionalità tecnologica dei banchi di prove e misure che testano l’interazione tra il materiale rotabile e l’infrastruttura. La delegazione turca ha inoltre visitato a Bologna la Torre di Controllo del traffico ferroviario (AV e Regionale) e la nuova stazione Alata Velocità del Capoluogo emiliano. Infine, hanno potuto sperimentare l’esperienza di viaggio su uno dei fiori all’occhiello di FS, il Frecciarossa 1000.