Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Fondi Ue a 32 progetti del programma Interreg Marittimo

Promuovere il turismo sostenibile, la valorizzazione del patrimonio culturale, la sostenibilità dei porti, l’info-mobilità e l’auto-imprenditorialità nelle filiere blu e verdi nel territorio compreso tra la Sardegna, la Corsica, le province costiere della Toscana, la Liguria e i dipartimenti francesi del Varo e delle Alpi Marittime, nella regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra, è questo l’obiettivo del Comitato di sorveglianza del programma Interreg Marittimo Italia-Francia.

Il Comitato, riunito a Cagliari, tra le 57 candidature presentate, ha ammesso sotto condizione 32 iniziative alle quali ha assegnato un finanziamento di 61.164.264,77 euro, di cui 51.892.830,66 provenienti dal Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr).

I nuovi progetti si sommano ai 38 già finanziati nel 2016 e consentono così di allocare circa il 70% delle risorse del Programma a due anni dalla sua approvazione da parte della Commissione europea.

Tra i partner coinvolti, le autorità portuali, privati, camere di commercio, istituzioni pubbliche, associazioni e la lista dei progetti sarà formalizzata nelle prossime settimane.