Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Al via i lavori dello svincolo senza incroci per il nuovo accesso alla Val Badia

Val Badia

L’associazione temporanea di imprese formata dalle ditte E.MA.PRI.CE., Karl Wieder, Nordbau Peskoller, Niederwieser Bau e Transbagger, che si è aggiudicata la gara indetta dall’Agenzia appalti della Provincia di Bolzano per la realizzazione del nuovo accesso stradale alla Val Badia, ha aperto il cantiere per snellire il traffico in Val Badia. A fronte di un importo a base d’asta di oltre 47,6 milioni di euro, il gruppo vincitore aveva battuto la concorrenza di altri quattro partecipanti grazie ad una proposta di poco inferiore ai 40,5 milioni di euro.

I tempi di realizzazione dell’opera, una volta consegnato il cantiere, sono stati fissati in 900 giorni. “Si tratta di un nuovo importante passo in avanti per la rete della viabilità in Alto Adige – commenta l’assessore Florian Mussner – dopo la circonvallazione di Merano e lo svincolo di Bressanone siamo riusciti a portare a termine l’iter per i lavori dell’ultimo dei tre grandi progetti previsti per questa legislatura. Con il nuovo accesso alla Val Badia realizziamo uno svincolo senza incroci, in grado di sostenere i flussi dei pendolari e dei turisti, di garantire tragitti più brevi e una migliore qualità di vita dei residenti”. Una nuova infrastruttura stradale in Val Badia per liberare gli abitati di San Lorenzo e Floronzo.

Il progetto, elaborato d’intesa con il Comune e gli esperti della tutela di ambiente, paesaggio e beni culturali, si sviluppa dalla curva Kniepass fino alla galleria sotto Castel Badia e comprende lo svincolo per la val Badia con il tunnel di Floronzo, frazione di San Lorenzo.

Dal punto di vista tecnico, lo svincolo di accesso alla val Badia viene realizzato circa 400 metri prima del tunnel di Castel Badia con rampe di entrata e uscita al riparo di un dosso, senza disturbare il paesaggio.

La strada d’accesso alla Val Badia è ribassata nel terreno e attraversa con un ponte il bacino artificiale della Rienza. Il ponte ha due campate di 45 metri e una lunghezza complessiva di 90 metri. La strada prosegue per poi sovrapassare la linea ferroviaria della Pusteria nel cosiddetto Klosterwald (bosco del convento) ed immettersi nella galleria per la Badia lunga 950 metri. La galleria attraversa la colle del “Pflaurenzer Kopf” e il tracciato stradale si raccorda a sud alla strada esistente della Val Badia.

La soluzione proposta dello svincolo per la Val Badia prevede solo un innalzamento modesto della strada della Val Pusteria e tutto l’attraversamento della valle si trova in quota del piano di campagna senza grandi dislivelli. Il tracciato stradale si raccorda poi a sud alla strada esistente.