Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Terremoto: la situazione aggiornata di strade, autostrade e ferrovie

Sono chiusi alcuni tratti della S.S. 685 Tre Valli Umbre e della S.S. 477, le autostrade A24 e A25 sono percorribili in tutte le direzioni, anche se con alcuni restringimenti, la circolazione ferroviaria è regolare. Sono alcune delle principali notizie rese note dalla polizia, che ha aggiornato la situazione della rete viaria e ferroviaria nelle aree colpite dal terremoto. Eccola nel dettaglio.

Sulla A25, al km 145 (Popoli) l’asfalto è sollevato. Dopo un attento sopralluogo la società autostrade ha provveduto a istituire una riduzione di carreggiata in quanto vi è un pettine del giunto fuori posto, la viabilità è garantita sulla corsia di marcia senza problematiche. Inoltre personale Anas sta verificando anche la parte sottostante. Controlli sono in corso anche nel tratto Cocullo-Pratola, dove si trovano i viadotti più esposti al rischio sismico.

Sulla Statale 4 Salaria a causa del parziale danneggiamento subito dal viadotto al km. 141, l’Anas ha ordinato l’interdizione al transito per i veicoli di peso superiore alle 7,5 tonnellate, ad eccezione dei mezzi di soccorso, sulla SS 4 via salaria dal km. 98+650 Antrodoco al km. 144+958 Amatrice, con deviazione per i veicoli pesanti sulla ss. 17 e con proseguimento sulla A24.

Sulla S.S. 685 Tre Valli Umbre c’è il blocco della circolazione tra S. Anatolia di Narco e Cerreto di Spoleto, dal km 38 al km 32 tra Spoleto e Norcia “galleria Paramassi” per cedimento materiale, dal km 21 al km 7 tra Norcia e confine Marche-Umbria per cedimento viadotto (transito solo mezzi di soccorso dal km 0, itinerario alternativo S.P. 46); nel tratto Terni-Norcia della S.S. 685 transito regolare. Sulla S.P. 477: blocco tra Norcia e Castelluccio per caduta massi e cedimento terreno; per Castelluccio libero accesso da Visso. Tutti gli aggiornamenti si possono trovare sul sito internet della Polizia di Stato.