Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Anas: Delrio, piano molto serio in sintonia con sviluppo

“Ho visto che è una cosa molto seria”, “il piano si basa sui concetti di manutenzione e qualità e dimostra che l’Anas è molto in sintonia con i progetti di sviluppo”.

Questo il commento del ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, al piano industriale approvato ieri dal consiglio di amministrazione dell’Anas. “Le due prospettive di certezza del corrispettivo e di fusione con le Ferrovie – ha aggiunto il ministro conversando con i giornalisti in occasione di un convegno nell’ambito del Forum Pa – possono dare un respiro più profondo.

Dopo aver dato certezza delle risorse pluriennali ora c’è la prospettiva delle Ferrovie dello Stato: un’Anas che agisce come un’azienda ed esce dal perimetro della pubblica amministrazione sarà più capace di fare investimenti”.

Ai giornalisti che lo incalzavano sui tempi e sui modi della fusione, il ministro ha ammesso che “il problema del contenzioso è da risolvere” ma non è entrato nel merito della vicenda. Comunque sulla fusione, ricordando che è stato costituito un apposito gruppo di lavoro al quale partecipano oltre al proprio dicastero, il ministero dell’Economia e delle finanze (proprietario delle due società, ndr), Anas e Fs, Delrio ha annunciato che ci sarà “un prossimo appuntamento entro l’estate”.