Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

3a corsia A4: Serracchiani, sblocco terzo lotto è precedente normativo

“La realizzazione del terzo lotto della terza corsia della A4 Venezia-Trieste può partire senza indugi grazie all’applicazione, tra le prime infrastrutture in Italia, della nuova norma che prevede l’affidamento della direzione lavori a un soggetto distinto da chi realizza l’opera”.

Lo ha affermato la presidente del Friuli Venezia Giulia e commissario straordinario per l’emergenza dell’autostrada A4 nel tratto Venezia-Trieste Debora Serracchiani.

“La volontà lungimirante di avviare l’iter dell’opera in totale trasparenza e secondo criteri inoppugnabili viene ora premiata – ha rilevato la presidente e commissaria – e il terzo lotto della terza corsia A4 può diventare un precedente di riferimento per altre realizzazioni infrastrutturali in Italia”.

“La conferma dell’applicabilità della norma a un’opera già aggiudicata ma non ancora contrattualizzata – ha sottolineato Serracchiani – è giunta dallo stesso presidente dell’Anac (Autorità nazionale anticorruzione) Raffaele Cantone”, al quale era stato rivolto un apposito quesito l’anno scorso, prima quindi dell’entrata in vigore della norma (legge n. 11 del 28/1/2016).

L’impresa che realizzerà l’opera è la società di scopo Tiliaventum (Rizzani de Eccher e Pizzarotti), che potrà procedere alla progettazione esecutiva e all’inizio dei lavori, dopo che il progetto definitivo è già stato validato nei giorni scorsi.

Prossimamente sarà approvato dal commissario e subito dopo i lavori potranno essere contrattualizzati con le imprese. La direzione dei lavori sarà affidata ad altro soggetto, per la precisione alla società concessionaria (Autovie Venete), secondo il modello già applicato per il primo lotto della terza corsia relativo al tratto Quarto d’Altino-San Donà di Piave e, in generale, a tutte le opere finora realizzate.