Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Lombardia. Brebemi, Sorte: a breve aprono nuove connessioni

"Il sistema autostradale lombardo sta offrendo risultati molto importanti e i dati di traffico della Tangenziale Est Esterna di Milano – con 40.000 passaggi al giorno – rappresentano un punto di forza, offrendo a Brebemi un flusso di traffico in crescita". Lo ha detto l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte, a margine del Collegio di vigilanza di Brebemi, che ha esaminato lo stato dell'arte delle opere connesse oltre al piano economico finanziario già all'attenzione del Cipe.

All'incontro, presieduto dall'assessore Sorte, hanno partecipato l'amministratore delegato di Cal Paolo Besozzi, il presidente della Brebemi Francesco Bettoni e una folta rappresentanza di amministratori locali.

Durante il Collegio Cal ha ricordato che il progetto definitivo per l'interconnessione di Brebemi con la A4 a Brescia, in attesa dell'autorizzazione del Cipe, renderà, sul quadrante a Est, più funzionale il traffico lungo Brebemi, migliorando sensibilmente i flussi. Se, come afferma Cal, entro la fine di settembre 2015, il Cipe autorizzerà l'intervento, a gennaio 2017 la connessione diretta con la Milano-Venezia sarà aperta.

"Il Collegio ha dato il via libera definitivo ad alcune opere che interessano l'area di Bergamo e che saranno aperte a breve – ha spiegato Sorte -, in particolare la Tangenziale Fara Olivana-Isso e la variante tra Camisano e il casello autostradale di Romano di Lombardia, lunga 17 chilometri e costata 40 milioni, che verrà inaugurata il 5 giugno. Si è deciso di aprire al traffico anche la variante che parte a nord di Morengo e arriva a Bariano".  E’stata decisa la presa in carico da parte della Provincia di Bergamo.

Le grandi potenzialità della Brebemi hanno sollecitato le imprese del territorio che stanno valutando nuovi insediamenti a ridosso dell'autostrada. E Brebemi, per parte sua, sta valutando tutte le opportunità per incrementare i servizi rivolti ai viaggiatori. All'orizzonte anche le intese con le categorie degli autotrasportatori – sconti compresi – per le facilitazioni che consentiranno di utilizzare con più frequenza l'autostrada.

"Gli espropri – ha concluso Sorte – rappresentano un altro tema che abbiamo affrontato per garantire, col riequilibrio del piano finanziario (che comprende un contributo del Governo di 300 milioni e della Regione di 60), anche i pagamenti (il 20 per cento restante) agli agricoltori". (Ln)