Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Lavori pubblici e corruzione, Ciucci: “Anas non prende tangenti”

“L'Anas non prende tangenti ma sugli appalti per le strade siamo ostaggio delle imprese”, così risponde il Presidente Pietro Ciucci in una intervista a Repubblica per chiarire la posizione della società che gestisce oltre 25 mila km di rete stradale e autostradale italiana, ‘tirata in ballo’ in questi giorni nelle intercettazioni delle indagini sulle Grandi Opere.

E sull’Anticorruzione, Ciucci dice “Sì al decalogo” specificando che l’Anas applica il cosiddetto piano Cantone da anni con la tutela di chi denuncia ed il controllo delle segnalazioni anonime.