Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Pronta a tutto

La Mecalac e12 è la prima macchina movimento terra autonoma a funzionamento completamente elettrico. Insignita del premio speciale a INTERMAT Innovation Award per la categoria “Energy Transition” è pronta a tutto, anche a lavorare sulle strade dei centri urbani vietate ai motori diesel

sfondo mecalac

Con il mercato che ha sempre offerto per nicchie particolari soluzioni studiate su misura in base a specifiche esigenze, Mecalac arriva oggi con una macchina, da ben 146 kW (198,56 CV), completamente autonoma e a funzionamento unicamente elettrico, con un’autonomia di 8 ore di lavoro in continuo e un tempo di ricarica completo di circa 6/7 ore.

Un risultato ottenuto tramite l’impiego di batterie Litio Ferro Fosfato (LiFe PO4) che hanno durata triplicata rispetto a quelle al Litio, densità di carica più alta e non presentano il rischio di perdita di liquido o di incendio. Una scelta di utilizzare la massima tecnologica attualmente sul mercato che si associa ad altri accorgimenti tecnologici mirati all’ottimizzazione dell’energia.

  • Mecalac
    1 mecalac
    Fra la 12MTX e la e12 non ci sono differenze strutturali, aggiungendo oggi alla polivalenza anche il ridotto impatto ambientale
  • Polivalenza
    2 mecalac
    La Mecalac e12 è la prima macchina movimento terra di serie del mercato ad essere completamente elettrica e autonoma
  • Pala
    3 mecalac
    L’utilizzo di batterie Litio Ferro Fosfato permette una elevata autonomia e una durata triplicata rispetto ad altri sistemi
  • Movimento terra
    4 mecalac
    La 12MTX e la e12 sono identiche tranne che nel sistema di propulsione. Questo permette alle Imprese di avere la stessa polivalenza della macchina di derivazione
  • Traslazione
    5 mecalac
    La e12, come la 12MTX, lavora moltissimo con la traslazione riuscendo così a recuperare l’energia elettrica tramite un sistema KERS
  • Emissioni
    6 mecalac
    La identica impostazione fra la 12MTX e la e12 permetterà alle Imprese stradali di avere un mezzo efficiente e a zero emissioni per poter lavorare nei contesti urbani senza limitazioni
  • Rumore
    7 mecalac
    La e12, che deriva dalla 12MTX, è pronta a lavorare nei centri urbani in cui emissioni e rumore sono fortemente limitati, aumentando ancora di più la già riconosciuta polivalenza Mecalac

La scelta di lavorare sulla base della nuova 12MTX deriva infatti da considerazioni di base legate al tipo di impiego, prevalentemente urbano, e sulla stessa conformazione della macchina.

Patrick Brehmer, Responsabile Marketing Prodotto di Mecalac, ci ha spiegato che “… la macchina operatrice articolata 12MTX rimane il prodotto di punta per Mecalac. Il fatto di avere una conformazione in cui la parte meccanica è completamente staccata dalla torretta si presta particolarmente bene per alloggiare in modo separato tutta la dotazione necessaria di batterie.

La 12MTX è oltretutto una macchina che lavora molto con la traslazione e ribalta completamente il concetto di escavatore gommato classico: quest’ultimo, infatti, sta molto tempo fermo in attesa mentre la nostra articolata, per la sua concezione di multifunzione, si muove molto e svolge parecchie lavorazioni tipiche di una pala gommata. Le problematiche relative all’autonomia sono quindi molto più difficili da risolvere – ci spiega – in quanto l’impiego è continuativo. Per questo motivo abbiamo deciso di sfruttare il movimento su ruote della 12MTX recuperando l’energia in fase di frenata”.

Condividi, , Google Plus, LinkedIn,