Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Dalla roccia al riciclaggio, massima versatilità ed efficienza

sfondo klee

Abbiamo intervistato il Titolare dell’Impresa, il Sig. Walter Lorenzon, per avere un’opinione e le prime impressioni sull’utilizzo di questo nuovo sistema.

“Strade & Autostrade”: “Quali sono stati i motivi che vi hanno convinto ad acquistare la nuova MC 110 EVO di Kleemann?”.

“Walter Lorenzon”: “La nostra Azienda lavora circa 100.000 t l’anno, di cui un 20% trattasi di ghiaia in natura (tout-venant) estratta dalla nostra cava e l’80% da due impianti di riciclaggio rifiuti derivanti dalla nostra attività di demolizione e ritiro rifiuti conto Terzi.

Abbiamo subito individuato quattro macchine della stessa categoria dimensionale (due italiane e due straniere) e fatto un’analisi comparata in cui sono state messe a confronto quelle che – per la nostra realtà – ritenevamo caratteristiche strategiche del mezzo; nello specifico, la trasportabilità, il peso e la struttura, il motore e i consumi, l’attività di ricerca, lo sviluppo e la solidità della Casa produttrice.

Dopo aver visionato direttamente tutti i macchinari lavorare in cantiere, l’MC110 R EVO ci ha colpito sotto tutti i punti di vista: quello che ha fatto la differenza sono stati soprattutto sia i consumi medi verificati a 15 l/ora (contro i 25 di altre macchine) sia il fatto che la Kleemann si propone con importanti numeri produttivi (oltre 400 macchine nel 2017) e un’importante visione strategica annunciata con l’alleanza in John Deere (si veda “S&A” n° 129 Maggio/Giugno 2018 e https://www.stradeeautostrade.it/incontri-e-interviste/un-esempio-di-crescita-globale-e-integrazione-nel-segno-della-continuita/), per noi importante segnale a garanzia di un futuro di continuità in termini di supporto e assistenza al Cliente”.

“S&A”: “Nelle vostre cave utilizzate altri frantoi semoventi a mascelle per la frantumazione primaria?”.

“WL”: “Sono oltre 20 anni che utilizziamo frantoi: da sempre, il modello che ha fatto la storia della frantumazione primaria è l’OM Truck Giove. Ora l’Azienda (prima fallita) è stata assorbita da una Società straniera, ma quella macchina ha lavorato da noi davvero per molto tempo”.

“S&A”: “Di che tipo di materiale è costituita la cava nella quale dovrà operare l’impianto?”.

“WL”: “Tout-venant, con pezzatura variabile da 0 a 200 mm”.