Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Posted in:

Tecnologie uniche per rendimento e profondità di fresatura elevati

La nuova classe di fresatrici compatte Wirtgen per una notevole redditività e sostenibilità

Le tecnologie del Wirtgen Group

Con il lancio sul mercato europeo delle W 100 Fi, W 120 Fi e W 130 Fi, lo specialista delle frese a freddo Wirtgen presenta ora tre potenti frese compatte da 1 m di ultima generazione. Le tecnologie uniche delle collaudate frese grandi della Serie F sono state integrate anche nelle frese compatte (www.wirtgen-group.com/italy).

Mill Assist e WPT per la prima volta per la classe da 1 m

I tre caricatori frontali con larghezza di lavoro di 1,0, 1,2 e 1,3 m sono equipaggiati con le tecnologie dei motori più ecologici del livello di emissioni EU Stage 5/US Tier 4 Final. Inoltre, il moderno motore diesel John Deere offre una potenza di 265 kW/360 CV.

Wirtgen e John Deere hanno esattamente adattato la caratteristica di coppia del motore alle esigenze della fresatura a freddo. Di conseguenza, le macchine consumano molto meno combustibile anche a fronte di rendimenti elevati e profondità di fresatura massime fino a 330 mm.

Tecnologie
1. Il nastro di carico raggiunge il brandeggio laterale di 65°, aggiungendo 20° gradi d’azione per ciascun lato

Sono inoltre presenti i sistemi di assistenza digitale Mill Assist, Wirtgen Performance Tracker (WPT) e il sistema di livellamento Level Pro Active. Quale motore di innovazione, Wirtgen aveva già ridefinito nuovi parametri per una fresatura economica e precisa nelle applicazioni delle grandi fresatrici.

Ora anche i Clienti della classe delle fresatrici compatte beneficiano di elevate prestazioni di fresatura, efficienza e possono contare su documentazione chiara ed esaustiva.

Il Mill Assist per una fresatura più efficiente

In modalità automatica, il Mill Assist consente di coniugare al meglio tra loro prestazioni e costi operativi. Ciò non solo aumenta le prestazioni di fresatura, ma riduce anche il consumo di diesel, acqua e utensili da taglio, nonché le emissioni di CO2.

L’operatore della fresatrice può inoltre preselezionare una strategia di lavoro “ECO”, “Ottimizzata sulle prestazioni” o “Ottimizzata sulla qualità”: ad esempio, potrà definire in anticipo la qualità dell’immagine di fresatura richiesta su una scala da 1 per grossolana a 10 per molto fine, premendo un pulsante. Il sistema controlla anche l’azionamento del motore automaticamente.

In combinazione con il motore diesel, le velocità del rullo fresante possono essere estese verso il basso e verso l’alto ed è possibile realizzare un’enorme gamma di applicazioni.

Tecnologie
2. Il potente motore John Deere con caratteristiche di coppia perfettamente adattate alle frese a freddo permette di lavorare in modo produttivo ed efficiente in occasione di ogni operazione di fresatura

Il consumo di carburante e l’usura degli utensili da taglio delle frese possono essere significativamente ridotti nella gamma delle basse velocità. Nella gamma di velocità superiore, si ottiene un’alta qualità della struttura fresata anche a rese superficiali più elevate. 

Il WPT per una precisa documentazione delle prestazioni e dell’efficienza

Il Wirtgen Performance Tracker rileva automaticamente e con precisione la resa superficiale della macchina, il volume di fresatura e i valori di consumo, senza bisogno della presenza di un ispettore esterno in cantiere.

Tutti i dati importanti relativi alle prestazioni e ai consumi sono visualizzati in tempo reale sulla piattaforma dell’operatore e sono anche inviati all’operatore della macchina via e-mail all’interno di un rapporto generato automaticamente subito dopo il completamento dell’operazione di fresatura. Il WPT è opzionale e può anche essere montato in qualsiasi momento sulle frese compatte già in funzione.

Il cambio volante per le diverse applicazioni di fresatura

Le dimensioni compatte e un peso ottimizzato della macchina per un facile trasporto rendono il trio di macchine perfetto per numerose applicazioni in cantiere. Le fresatrici a freddo manovrabili sono particolarmente adatte per lavori di fresatura in spazi ristretti, come nei centri urbani o nei parcheggi.

Tecnologie rispettose dell’ambiente
3. Wirtgen Group rinnova il proprio impegno ecologico: dalla riparazione stradale al riciclaggio a freddo, tutte le tecnologie applicate forniscono un contributo alla protezione dell’ambiente

Grazie alla loro alta produttività, sono anche utilizzate per la riabilitazione del manto stradale e la rimozione completa su lotti di cantiere di piccole e medie dimensioni. Attraverso la rapida sostituzione dei rulli di fresatura FCS con diverse distanze tra i denti e larghezze di lavoro, le frese compatte Wirtgen possono essere sostituite in pochissimo tempo in cantiere per le applicazioni più diverse.

Un moderno centro di commutazione per gli operatori delle fresatrici

La nuova piattaforma dell’operatore è caratterizzata da comfort, comandi ergonomici, tecnologie di alta qualità e design moderno. Oltre alle dimensioni ridotte e un massimo di cinque telecamere, offre all’operatore l’eccellente visione di tutte le aree di lavoro importanti che egli si aspetta dalle frese Wirtgen.

Il nuovo display operatore da 5” nel bracciolo multifunzione mostra inoltre tutte le informazioni importanti della macchina. Un altro punto forte è l’accesso alla fresatrice con regolazione automatica dell’altezza nella parte posteriore. Ciò permette all’operatore della macchina di entrare in modo ergonomico nella piattaforma dell’operatore in qualsiasi situazione di lavoro.

Con l’allungamento dei tempi di consegna, che riteniamo rimanga un problema almeno nel prossimo anno, anche i Clienti Italiani saranno costretti a una diversa e migliore programmazione delle loro esigenze di macchinari e risorse, con visibilità da una stagione all’altra.

La fresa W 210 Fi
4. La vincitrice dell’iF Design Award 2020: la fresa W 210 Fi, che garantisce alte prestazioni di fresatura, efficienza e design innovativo

Le strategie di Wirtgen Group per supportare al meglio i Clienti

Le strategie generali di Wirtgen Group sono linee guida valide anche per il mercato Italiano, pur nelle sue particolarità dovute alla frammentazione della Clientela e della micro taglia dei cantieri.

La struttura mista Wirtgen Macchine – Filiale diretta specializzata a supporto di quella indiretta dei Dealer – continua a dimostrarsi vincente per copertura geografica, specializzazione e flessibilità.

Digitalizzazione delle macchine e delle lavorazioni – vedasi i nostri sistemi di controllo della fresatura Mill Assist e Wirtgen Performance Tracker, o del processo di stesa Voegele Witos Paving – e attenzione alla sostenibilità ambientale – vedasi le tecnologie di riciclaggio a freddo in sito e del fresato in impianto – sono le nuove frontiere del mercato: non da considerarsi un costo ma un investimento per macchine e cantieri più sicuri, più produttivi ed economicamente vantaggiosi.

La conferma della struttura attuale in Italia – squadra vincente in uno scenario di mercato mai così complesso – e il commitment della nuova proprietà sulla filiera completa di prodotto, dalla lavorazione dell’inerte Kleemann, alla produzione del conglomerato Benninghoven, fino alla stesa Voegele, compattazione Hamm e tecnologie di manutenzione e rigenerazione Wirtgen, ci fanno guardare con ottimismo ad una ulteriore crescita nel prossimo triennio.

Tecnologie
5. L’impianto di vagliatura grossolana mobile Mobiscreen MSS 802(i) EVO: più flessibilità ed efficienza direttamente sul posto

Wirtgen Group: un bilancio del 2021 e uno sguardo al 2022

L’anno appena trascorso è stato un anno record, con un turnover consolidato attorno ai 3,5 miliardi di Euro e un programma di raggiungere, già nel 2022, l’obiettivo dei 4 miliardi che era il traguardo a tre anni originariamente stabilito dalla nuova proprietà John Deere al momento dell’acquisizione di Wirtgen Group nel 2018.

Le motivazioni di questa crescita stanno nel rimbalzo globale post-Covid di tutti i mercati mondiali e nella domanda dei mercati emergenti che più avevano sofferto nel 2020, ma anche nella consistenza delle strategie di Gruppo: struttura con Filiali di proprietà, affidabilità dell’interlocutore, partnership con il Cliente, innovazione di prodotto e specializzazione in tutte le tecnologie di costruzione e manutenzione stradale.

Difficoltà concomitanti con questa crescita della domanda sono state registrate dalla Supply Chain: l’aumento dei costi e la scarsa disponibilità di materie prime e componentistica, oltre alla crescita dei costi di energia e trasporti, stanno allungando i tempi di consegna e hanno creato un effetto inflazionistico sui prezzi al Cliente finale mai registrato negli ultimi 20 anni. 

Tecnologie
6. La fase di stesa nella galleria più larga della Svizzera: un grande progetto riuscito alla perfezione con la tecnica e la soluzione di ottimizzazione dei processi WITOS Paving Plus di Voegele
Wirtgen Macchine in Italia

Anche in Italia, forse in maniera più marcata di altri Paesi europei, la domanda del mercato ha creato le condizioni per una crescita importante dei volumi.

Wirtgen Macchine ha registrato un fatturato record vicino ai 100 milioni (+40% rispetto al 2021), con quasi 400 macchine consegnate, e un portafoglio ordini, ad inizio del nuovo anno, che copre già il 60% del budget 2022, per consegne da Gennaio a Luglio.

In crescita le attività di post-vendita, assistenza e ricambi, grazie allo sviluppo continuo della rete dei nostri 15 Concessionari esclusivi, a copertura geografica completa delle 20 regioni italiane.

Alla base, un continuo investimento nella formazione di prodotto e tecnica del Personale diretto ed indiretto, specialmente sulle nuove tecnologie digitali e sugli strumenti per la diagnostica e controllo delle macchine e delle lavorazioni.

Un HP 280i in azione
7. Un HP 280i in azione

Le quote di mercato per i cinque brand Wirtgen, Voegele, Hamm, Kleemann e Benninghoven sono rimaste sostanzialmente invariate o in leggera crescita.

Complementari alla vendita delle macchine nuove sono lo sviluppo dei servizi post-vendita – sempre a cura dei nostri partner sul territorio – di gestione delle macchine usate, noleggio, disponibilità di macchine per servizio bridge, demo ed emergenza in cantiere.

Abbiamo anche iniziato il processo di distribuzione dei prodotti Deere Construction attraverso la rete Wirtgen Group, con un successo immediato dei grader Deere 622GP anche sul mercato Italiano.

La visione del mercato italiano, anche in previsione del 2022

La crescita del 2021 è il risultato della combinazione di programmi pluriennali di manutenzione stradale e incentivi fiscali che stanno stimolando un processo di rinnovamento del parco macchine che dura da almeno un triennio.

Un dettaglio di un impianto Benninghoven
8. Un dettaglio di un impianto Benninghoven: le sue tecnologie soddisfa gli standard di emissioni più severi a livello mondiale ed è all’avanguardia nel riciclaggio del fresato in impianto

Questo processo non è ovviamente infinito ma, specialmente per le macchine di taglia medio-grande, prevediamo che possa continuare robusto anche nel 2022; ci aspettiamo che in seguito il ciclo andrà a saturarsi e rallentare nel corso del triennio 2023-2025.

L’aumento dei costi e la scarsità nell’approvvigionamento dei materiali sono una sfida non solo per i Costruttori di macchine e impianti ma anche per la nostra Clientela, sotto pressione per il necessario adeguamento dei prezzi richiesto per bitume, inerti, materie prime, combustibili e trasporti.

>  Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti alla Newsletter mensile al link http://eepurl.com/dpKhwL  <