Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Materiali per emergenze nel rischio idrogeologico

Il Concrete Canvas della Harpo SpA è un materiale in grado di abbinare la flessibilità dei geotessili con la robustezza del calcestruzzo fibrorinforzato: il risultato è un materiale facile da posare, impermeabile, resistente ai raggi UV, al fuoco, alle sostanze acide/basiche, al gasolio, ai cicli di gelo e disgelo e che si adatta alla forma da rivestire

Discariche

La richiesta era realizzare 800 m di canalette di raccolta acque meteoriche in una giornata lavorativa. Una volta conformato il terreno nella sezione idraulica prevista, si è provveduto al suo rivestimento con il Concrete Canvas.

Design

La caratteristica del Concrete Canvas di modellarsi in funzione della forma della superficie da ricoprire è particolarmente apprezzata nel campo del Design. Esempi sono il progetto Unire/Unite dell’Urban Movement Design presentato presso il MAXXI di Roma e il progetto Folded Concrete Stools del Designer Samuel Jennings.

La protezione temporanea dai fenomeni meteorici di un pendio

Sono stati eseguiti i lavori di protezione temporanea dai fenomeni meteorici del pendio interessante all’area di pertinenza della Chiesa del Carmine, comune di Piazza Armerina (EN). Nell’estate del 2015, il muro di sostegno, in blocchi di pietra squadrati, risalente ai primi anni del 1900 crollò, compromettendo il sovrastante parcheggio e formando un fronte a vista di terreno sciolto. L’estensione interessava una lunghezza di 28 m e un’altezza media di 14 m. Bisognava reperire una soluzione di protezione attuabile in tempi ristretti, che durasse sino all’avvio dei futuri lavori di ripristino.

L’Impresa incaricata dello studio e dell’esecuzione, la Geo Consulting Service di Caltagirone, analizzò diverse soluzioni possibili e scelse la tecnologia del Concrete Canvas poiché assicurava maggiore durabilità al vento e ai raggi solari, rispetto al telo impermeabile e ridotti tempi di cantierizzazione e realizzazione rispetto il calcestruzzo spruzzato-spritz beton-armato con rete elettrosaldata. L’opera è stata realizzata dall’11 al 14 Agosto 2015 impiegando due rocciatori e un operaio semplice per l’assistenza. Ad oggi la cinta muraria non è ancora stata ripristinata e, in attesa dei fondi necessari per la sua esecuzione, la protezione in Concrete Canvas è ancora in essere.

Dati tecnici

  • RUP: Ing. Mario Duminuco
  • Direzione dei Lavori: Geom. Sergio Di Seri
  • Responsabile Sicurezza: Geom. Vittorio Scimone
  • Direzione di Cantiere: Ing. Carlo Boero
  • Esecutori dei Lavori: Geo Consulting Service di G. Palazzo
  • Subappaltatori: No Limits Consolidamenti Srl
  • Importo dei lavori: 60.500,00 Euro
  • Durata dei lavori: cinque giorni
  • Data di consegna: 8 Agosto 2015
  • Data di ultimazione: 14 Agosto 2015