Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

L’identificazione e la tracciabilità dei materiali

Ispezioni, prove di laboratorio e relative registrazioni durante le attività di approvvigionamento e posa in opera dei materiali per usi stradali

sfondo pugliaro

L’attività di controllo e verifica della conformità dei materiali ai requisiti previsti dalle Norme tecniche contrattuali prevede una prima fase di approvazione iniziale dei materiali, dei Fornitori e delle attrezzature da impiegare per l’esecuzione dei lavori e una seconda di verifica e conferma, secondo frequenze contrattualmente specificate, durante le successive attività di approvvigionamento e di utilizzo dei materiali.

Le varie Norme tecniche contrattuali generalmente differiscono tra loro in termini di metodi di prova e requisiti di accettazione; tuttavia, l’iter da seguire durante la prima fase di approvazione iniziale è sostanzialmente sempre lo stesso (per esempio campi prova per la produzione e posa in opera dello strato di usura in conglomerato bituminoso).

  • Inerti
    1 pugliaro
    Impianti di frantumazione e di produzione inerti (Pakistan)
  • frantumazione
    2A pugliaro
    La localizzazione degli impianti di frantumazione e di produzione inerti (Pakistan)
  • produzione
    2B pugliaro
    La localizzazione degli impianti di frantumazione e di produzione inerti (Pakistan)
  • costipamento
    3 pugliaro
    Il particolare di un rapporto di prova non accettabile ai fini del controllo qualità (prova di costipamento)
  • calcestruzzo armato
    4 pugliaro
    Un’erronea conservazione delle diverse consegne di barre d’acciaio per calcestruzzo armato
  • campionamento
    5 pugliaro
    Un’errata modalità di campionamento del calcestruzzo fresco (impianto di betonaggio, Pakistan)

Per evitare di perdere tempo, in questa fase è infatti sufficiente accertarsi che il laboratorio sia in grado di eseguire le prove secondo i metodi previsti dalle Norme contrattuali e che l’Impresa disponga delle risorse idonee per la produzione e posa in opera dei materiali richiesti.

Fatti questi accertamenti, i tempi e le modalità previsti per giungere all’approvazione dei materiali e delle lavorazioni sono sostanzialmente standardizzati e di semplice gestione.

Per quanto riguarda invece la seconda fase di verifica e conferma della conformità dei materiali durante le successive attività di approvvigionamento ed esecuzione dei lavori, entrano in gioco molti altri fattori, quali, ad esempio, i tempi richiesti dal Cliente per la fine dei lavori, la disponibilità nelle vicinanze del cantiere di più Fornitori per la stessa tipologia di materiale, i tempi di consegna dei materiali, le modalità di stoccaggio, ecc..