Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Macchine multifunzione

RSL, MTL, MTM, MTH del Gruppo FAE: versatilità, semplicità di utilizzo e compattezza. Ecco i plus di queste testate che si rivelano preziose in ogni cantiere

Multitask (multifunzione), ovvero la capacità di compiere più lavorazioni diverse con una sola macchina: testate facilmente abbinabili a diversi tipi di trattore da 80 a 500 cv, performanti e dalla qualità senza compromessi.

Le Multitask di Casa FAE sono in grado di stabilizzare terreni, frantumare sassi, fresare lastre di roccia, asfalto o calcestruzzo e si rivelano quindi utilissime in tutti i cantieri che si occupano in particolare di costruzione e manutenzione stradale e indispensabili per i contoterzisti che operano in questo settore.

Un concetto in cui FAE ha sempre creduto, aprendo il mercato con il lancio del primo modello MTH, ormai più di dieci anni fa. Una strategia che negli anni ha dimostrato di saper incontrare le esigenze di molti Professionisti del settore stradale in tutto il mondo. Le testate multifunzione possono vantare una lunga serie di vantaggi: semplicità di utilizzo, versatilità e leggerezza in primis (https://www.fae-group.com/prodotti/construction/co-testate-a-presa-di-forza-meccanica/multifunzione).

fae group
1. La RSL 225 negli USA

Un ritorno dell’investimento favorevole perché una macchina multitask può essere utilizzata per diversi tipi di lavorazione ed è così in grado di ammortizzare il proprio costo d’acquisto in minor tempo. Se poi si valuta la qualità costruttiva tipica di FAE e la disponibilità di utensili e ricambi originali, non è raro vedere ancora al lavoro le prime testate multifunzione FAE.

Un altro grande vantaggio di questa tipologia di macchine sono le dimensioni compatte, che ne consentono l’impiego in cantieri di qualsiasi dimensione, anche contenute come nel caso di piste ciclabili o strade montane.

Le multitask alla prova del mercato

Daniel Bertagnolli, Area Manager Construction Europe di FAE, illustra il mercato di questa tipologia di macchine e cosa dicono i Clienti che le hanno provate. “A distanza di anni dal loro arrivo sul mercato, le nostre multitask sono ancora uniche nel mercato mondiale: non esiste infatti un altro tipo di attachment leggero, sviluppato e costruito espressamente per le lavorazioni stradali.

I Clienti vedono un grande vantaggio nella robustezza delle nostre macchine in condizioni difficili come nel caso di stabilizzazioni di terre con forte presenza di pietre, dove le stabilizzatrici semplici non riescono ad operare.

Stabilizzazione
2. La MTL 225 in Baviera

Rimangono inoltre stupiti dalla qualità costruttiva e dalla longevità delle nostre macchine e le apprezzano per la loro versatilità e per la possibilità di utilizzarle per diverse applicazioni (frantumazione, stabilizzazione del suolo, fresatura di strade bianche, riciclaggio di asfalto)”.

Scopriamo ora i vari modelli e alcuni impieghi caratteristici di ognuno.

RSL: riciclaggio e manutenzione del manto stradale

La RSL è una testata multifunzione che permette di fresare lastre di roccia e asfalto, frantumare sassi e stabilizzare il suolo, fino a 28 cm di profondità. Le dimensioni compatte, il peso contenuto e una larghezza minima di lavoro di 100 cm la rendono perfetta in spazi molto ristretti come piccoli settori di asfalto e la manutenzione delle strade.

La trasmissione a ingranaggi consente di lavorare con livelli di coppia e potenza sempre ottimali. Gli utensili dedicati garantiscono ottimi risultati sia in presenza di sassi che di lastre di roccia.

frantumare
3. La MTL, macchina multifunzione per trattori da 140 a 240 cv

La camera di triturazione è protetta da rivestimenti in Hardox per offrire la massima resistenza all’usura anche nelle condizioni più gravose. Una RSL è utilizzata nel New Jersey dalla Ditta A. De Luca Reclamation per il riciclaggio, ripristino e manutenzione del manto stradale.

“Utilizziamo la nostra RSL 225 dal 2016 – dice John Deluca, co-Proprietario dell’Azienda. Apprezziamo molto il valore aggiunto che offre questa macchina dal punto di vista del riciclaggio, perché è in grado di frantumare l’asfalto usurato per poterlo poi riciclare in altri progetti”.

MTL: manutenzione di strade forestali

La MTL permette di stabilizzare il terreno, fresare asfalto e lastre di roccia, frantumare sassi, con una profondità massima di lavoro di 28 cm. La camera di triturazione a geometria variabile, la griglia regolabile sul cofano e la controlama regolabile in Hardox consentono sempre ottimi risultati in termini di triturazione.

Le protezioni interne del telaio, avvitate sia centralmente che lateralmente, rendono la testata robusta e affidabile. Il comodo indicatore di profondità permette il controllo del livello di lavoro direttamente dalla cabina.

testate
4. La MTM/HP con impianto ad acqua FCS in Israele

La scatola centrale con sistema di allineamento del cardano è pensata per abbinarsi a un’ampia gamma di trattori presenti sul mercato. Una MTL 225 è utilizzata in Germania dalla ditta Fichtner Metall e viene utilizzata per la manutenzione delle strade forestali in Baviera.

MTM – MTM/HP: la stabilizzazione di un terreno argilloso

La MTM permette di stabilizzare il terreno, fresare lastre di roccia, frantumare sassi e fresare asfalto, con una profondità massima di lavoro di 40 cm. Le dimensioni compatte e l’estrema manovrabilità consentono alla MTM di lavorare su superfici difficilmente raggiungibili dalle macchine semoventi. La camera di triturazione a geometria variabile garantisce risultati ottimali in termini di frantumazione.

Il volume della camera aumenta infatti in funzione della profondità con una riduzione dei consumi di carburante e un incremento della velocità operativa. La controlama in Hardox antiusura e la griglia sul cofano posteriore garantiscono la granulometria desiderata del materiale in uscita.

Una MTM/HP dotata di impianto iniezione ad acqua FCS viene regolarmente usata nell’ambito delle costruzioni stradali in Israele dalla Ditta Gadtal Engineering LTD. È stata ad esempio utilizzata nella realizzazione di 5 km di strada nelle vicinanze di Nazareth, in Israele.

Fae Group
5. La MTH al lavoro nei pressi di Bolzano

La macchina ha compiuto un lavoro di road recycling, quindi di fresatura di uno strato di 10 cm d’asfalto e infine una stabilizzazione a 30 cm di profondità, con l’aggiunta di cemento.

MTH – MTH/HP: la stabilizzazione di strade sterrate

Top della gamma tra le macchine multifunzione FAE, la MTH consente di fresare lastre di roccia, frantumare sassi, fresare asfalto e stabilizzare il terreno, con una profondità massima di lavoro di 50 cm.

La trasmissione a ingranaggi consente di lavorare con livelli di coppia e potenza sempre ottimali. La camera di triturazione a geometria variabile garantisce risultati ottimali in termini di frantumazione.

Anche in questo caso, il volume della camera aumenta in funzione della profondità con una riduzione dei consumi di carburante e un incremento della velocità operativa.

multitask
6. La MTH/HP, Multitask per trattori da 300 a 500 cv

La controlama in Hardox antiusura e la griglia sul cofano posteriore garantiscono la granulometria desiderata del materiale in uscita. Una MTH fa parte del parco macchine della Ditta altoatesina Brunner-Leiter, che la impiega regolarmente per realizzare strade provinciali o montane, anche sterrate, per conto della Provincia Autonoma di Bolzano.

In Figura 5, la macchina è impiegata nel lavoro di stabilizzazione di una strada sterrata lungo le rive del fiume Adige, tra Bolzano e Merano. Si tratta di una lavorazione 100% ecologica essendo stata utilizzata, come legante, una miscela al 100% di cemento e acqua.

>  Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti alla Newsletter mensile al link http://eepurl.com/dpKhwL  <