Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Le stabilizzatrici trainate

La stabilizzazione delle terre non è ambito esclusivo per le grandi macchine. Per far fronte alla necessità di piccoli cantieri o situazioni dove la logistica non consente di operare con le unità maggiori, le stabilizzatrici trainate possono essere la scelta ottimale

sfondo wirtgen

La necessità di polverizzare e miscelare intimamente legante e terreno discende del resto da un aspetto sovente dimenticato ma essenziale. Per esempio, la reazione calce/argilla è una reazione complessa, fatta di varie fasi, e richiede tempi e procedure adeguate che si riflettono sulle prestazioni della miscela e i migliori Capitolati richiedono un controllo su due passanti.

Gli utensili e relativi portautensili sono progettati e disposti anche in modo da garantire un sufficiente volume di miscelazione all’interno della campana e una facile manutenzione. Un altro aspetto che rende molto efficiente il metodo di lavoro è la elevata “galleggiabilità” dell’attrezzatura grazie al tipo di paratie che impedisce l’affondamento nel terreno, garantendo una elevata scorrevolezza. La profondità di lavoro può essere in opzione controllata dal display in cabina.

Lo sportello posteriore incernierato in alto garantisce la pressione ottimale grazie ad un sistema di regolazione a molle e ad un flap di gomma spianatore regolabile manualmente. Infatti si può notare che la superficie del terreno risulta perfettamente planare. In opzione, la macchina può essere dotata di barra spruzzatrice dell’acqua.

Si segnala infine che sul trattore è possibile montare uno spandilegante, Streumaster FC3, che se montato anteriormente al trattore, che consente di riunire in un singolo macchinario tutto quello che serve per le diverse fasi de lavoro. Se da un lato la capacità (3 m3) del FC3 è sicuramente limitata per lavori importanti, in alcune circostanze può essere utile semplificare ulteriormente le operazioni.

Ci si augura che queste poche righe possano portare a riconsiderare la stabilizzazione come tecnologia polivalente su un ampio spettro applicativo.