Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

L’alba di una nuova vibrofinitrice

A un anno dal BAUMA di Monaco, il più importante evento internazionale nel settore stradale, movimento terra e costruzioni, l’Azienda CM Srl è pronta a “ufficializzare” la propria presenza sul mercato italiano in occasione di SAMOTER/ASPHALTICA dove, presso il padiglione 11 stand D4, presenterà le vibrofinitrici a marchio CM e svelerà un nuovo modello in anteprima assoluta

  For English version: https://www.stradeeautostrade.it/en/machines-equipments-work-sites/the-dawn-of-a-new-paver/

Roma non è stata costruita in un giorno… eppure la Società CM Srl (http://www.cmsrl.com) ne ha fatta di strada dal 2017, anno che ha segnato una svolta decisiva nell’attività dell’Azienda, favorita dall’avvento di nuove energie manageriali alla guida dell’Impresa.

Fin dalla sua creazione nel 1974, CM ha trovato una propria vocazione nelle lavorazioni conto-terzi e, nello specifico, nella produzione di carpenteria medio-pesante e nelle lavorazioni meccaniche a C.N. di alta precisione.

movimento terra
1. Le vibrofinitrici CM esposte al BAUMA 2019

Il ricco parco macchine utensili e a controllo numerico di cui l’Azienda si è dotata nel corso degli anni, insieme all’alta specializzazione e precisione delle lavorazioni offerte, le hanno permesso di diventare tra i Fornitori preferenziali dei colossi del settore macchine stradali, edili, movimento terra e automatiche; in effetti, poche sono le Aziende a vantare la fornitura di parti metalliche complesse del calibro di rasatori, sottocarri e telai completi e a guadagnarsi la piena fiducia di Clienti italiani ed esteri.

Perché non applicare questo consolidato know-how alla realizzazione di una propria, rivoluzionaria vibrofinitrice? Un progetto certamente ambizioso, ma supportato da un team di Progettisti esperti nel campo delle vibrofinitrici e che da sempre raccolgono le istanze degli addetti al settore, senza perdere di vista le esigenze di un mercato in continua evoluzione.

  • suole liscianti
    2 cm
    2. La finitrice F175 all’opera nel ripristino di uno scavo per la posa di servizi ad Albignasego (PD)
  • Scavo
    3 ok cm
    3. Le quattro ruote della F175 aumentano considerevolmente la stabilità e la trazione della macchina
  • stabilità
    4 cm
    4. Le suole liscianti del rasatore sono intercambiabili e sostituibili singolarmente, riducendo drasticamente i costi di manutenzione rispetto a modelli concorrenti, che obbligano a sostituire l’intero banco

La rivoluzione della piccola F175

Nel 2019, ha fatto il proprio ingresso nel settore la minifinitrice gommata modello F175, costruita interamente nella sede di Conselice (RA).

Marciapiedi, piste ciclabili, piazzali, buche stradali, scavi per tubature e fibre ottiche, messa in sicurezza delle gallerie: ora tutti questi interventi, accomunati da larghezze di stesa ridotte e da spazi di lavoro esigui, possono essere svolti con la vibrofinitrice F175, in maniera veloce e con la massima precisione di stesa.

In effetti, colpisce immediatamente la sua compattezza: i suoi 258 cm di lunghezza e 80 cm di larghezza le consentono di asfaltare in qualunque cantiere limitato da spazi estremamente ridotti.

Se grazie al rasatore con comandi idraulici è possibile stendere da 80 a 135 cm, con appositi allargamenti e riduzioni si arriva a un massimo di 175 cm e ad un minimo di 25 cm.

Un punto di forza sono le ruote: due anteriori, sterzanti e basculanti, e due posteriori traenti conferiscono alla F175 grande stabilità in lavoro e in trasferimento e la macchina non rischia di “piantarsi” nemmeno in cantieri particolarmente sconnessi (Figure 2 e 3 sopra).

Notevole attenzione è stata data al comfort dell’operatore che, dalla sua pedana, accede al pannello guida e regola con comandi idraulici i vari parametri di stesa, spessore compreso (Figura 4 sopra).

Codice della Strada
5. Con l’allestimento Omologazione Stradale, la F175 può essere guidata anche su strada, nel pieno rispetto del Codice della Strada

Mentre un operatore si dedica alla guida e al controllo della stesa, occorre un solo altro operatore alla pala meccanica per il carico di materiale nella tramoggia, composta da paratie ribaltabili che ne ampliano la bocca di carico.

Con la stessa minipala meccanica, è possibile trasferire e caricare la F175 anche su mezzi di trasporto non provvisti di rampe. Le innovazioni applicate alla F175 si pongono diversi obiettivi, tra i quali particolare importanza ha il risparmio economico sulle manutenzioni: le suole liscianti del rasatore vibrante, ad esempio, sono intercambiabili e sostituibili singolarmente, a costi contenuti essendo prodotte all’interno di CM.

Per garantire una perfetta distribuzione del materiale lungo il rasatore, CM installa anche il sistema brevettato coclee/nastro indipendenti pilotato da un unico motore e da frizioni elettromeccaniche, grazie al quale questa piccola finitrice non ha nulla da invidiare ai modelli di categoria superiore.

L’ultimo grande traguardo raggiunto tocca l’aspetto della sicurezza: la F175 viene fornita anche nella configurazione Omologazione Stradale, in esposizione ad ASPHALTICA.

Appositi fanali, specchio retrovisore ed elementi catarifrangenti consentono agli operatori di circolare in tutta sicurezza e nel rispetto del Codice stradale.

Considerando che mai prima d’ora era stato possibile il trasferimento di finitrici di piccole dimensioni fuori da cantieri delimitati senza l’intervento di altre attrezzature, CM è sicuramente all’avanguardia in questo ambito (Figura 5 sopra).

  • F220T
    6 cm
    6. La vibrofinitrice cingolata F220T, la seconda della gamma a marchio CM
  • Compattazione
    7 cm
    7. Asfaltatura di un ampio marciapiede a Castel San Pietro Terme (BO) con la Vibrofinitrice F220T
  • Asfaltatura
    8 cm
    8. Dal pannello comandi, l’operatore ha accesso immediato a tutte le funzioni della macchina

Quando il gioco si fa duro, CM schiera in campo la F220T

La seconda vibrofinitrice della gamma, e primo modello cingolato a marchio CM, si è rivelata per la prima volta al pubblico in occasione del BAUMA 2019, ricevendo grandi apprezzamenti dagli addetti del settore.

Il motore Perkins 45 kW, installato con l’avvio della produzione della F220T, ottempera alla Norma europea sulle emissioni Stage V e dimostra ulteriori migliorie apportate alla macchina successivamente alla sua presentazione.

Questa finitrice trova applicazione in cantieri più ampi rispetto alla F175: la stesa standard del rasatore allargabile idraulicamente da 120 a 220 cm e quella ottenibile con gli allargamenti a 3 m e le riduzioni meccaniche a 0,5 m la rendono perfetta per l’asfaltatura di parcheggi sotterranei e multipiano, sottopassi, spazi tra i binari del tram, strade urbane ed extraurbane, corsie di emergenza, tornanti e piazzali.

Un attento studio sulla potenza necessaria ai vari servizi ha portato alla scelta di un motore perfettamente proporzionato agli assorbimenti delle varie componenti, permettendo di limitare il consumo di carburante al minimo indispensabile.

Una notevole riduzione dei consumi e della rumorosità è consentita anche dal sistema di regolazione automatica dei giri del motore, con grandi benefici per l’operatore e l’ambiente.

Il pannello comandi della F220T dà accesso a tutte le funzioni della macchina in maniera intuitiva; un manipolatore mantiene il raggio di sterzatura costante, affinché l’operatore possa concentrarsi sulla stesa del rasatore.

Anche per questo modello, grande risalto è dato alla sicurezza dell’operatore e di chiunque si trovi in prossimità della macchina: i sensori di presenza operatore sulla pedana che, in caso di caduta, arrestano la macchina in pochi istanti e le pulsantiere di emergenza posizionate sui lati soddisfano le Leggi europee in materia di sicurezza e, per questo, la F220T può fregiarsi del marchio CE, come del resto tutte le vibrofinitrici CM (Figura 6 sopra).

La possibilità di scelta tra diverse configurazioni di rasatore, solo vibrante o vibrante con tamper, con riscaldamento elettrico o a gas, può soddisfare le esigenze di qualsiasi Impresa e ovunque nel mondo (Figura 9).

Ricambi
9. Quattro configurazioni di rasatore disponibili e un’unica struttura di telaio portante assicurano la massima flessibilità di configurazione e compatibilità di ricambi

Nonostante le applicazioni tecnologiche, a prevalere è la semplicità: le diverse configurazioni di rasatore nascono da un telaio unico che consente non solo un approntamento rapido della versione richiesta ma anche, al concessionario o all’officina, di avere a disposizione ricambistica compatibile su tutte le configurazioni, assicurando notevoli risparmi di gestione.

La scelta di utilizzare molti componenti standardizzati e facilmente reperibili velocizza le manutenzioni (Figure 7 e 8 sopra).

La protagonista di ASPHALTICA: la nuova minicingolata F180T

C’è grande attesa per questo minipaver, nato sulla scia della sorella F175 e su cui saranno puntati i riflettori di ASPHALTICA.

Sempre compatto, per cantieri ristretti da 25 cm fino a 180 cm, è pronto ad affrontare le sfide più difficili. Nessun terreno potrà ostacolare la stesa della F180T, i cui cingoli ampliano considerevolmente la superficie di contatto al suolo e quindi incrementano la trazione.

A trarne vantaggio è anche il galleggiamento del rasatore, poiché i cingoli in gomma mantengono la vibrofinitrice in una posizione di lavoro più lineare e, di conseguenza, il galleggiamento è ottimo anche con materiali dalla scarsa portanza (Figura 10 sotto).

Il motore bicilindrico Yanmar di 10,5 kW, raffreddato ad acqua, fornisce grande potenza pur mantenendo un livello di emissioni sonore molto contenuto.

Sulla F180T, oggetto di potenziamento sono anche la trasmissione, il sistema di raffreddamento e l’impianto elettrico di alimentazione dei vari servizi, come pure la capienza del serbatoio: con un pieno di 16 l, la F180T offre un’intera giornata di autonomia in lavoro.

La facilità di utilizzo è sempre un fattore essenziale nella progettazione delle macchine CM: come per la F220T, un potenziometro regola la velocità e un manipolatore elettronico lo sterzo, un sistema che permette alla F180T in modalità ON o stand-by di mantenere il raggio di sterzata impostato e all’operatore di sorvegliare altre funzioni (Figura 11).

  • Cantieri
    10 cm
    10. La minifinitrice cingolata F180T è caratterizzata da una straordinaria trazione per operare nei cantieri più difficili e con un ridotto impatto acustico
  • Vibrofinitrici
    11 cm
    11. La F180T assicura prestazioni e autonomia in lavoro senza eguali nella categoria delle finitrici di piccole dimensioni

L’operatore potrà asfaltare in tutta sicurezza, costantemente monitorato da sensori di presenza e, a breve, potrà equipaggiare la propria F180T del kit Omologazione Stradale.

“In questi mesi abbiamo fatto passi da gigante” – dichiara il Progettista delle vibrofinitrici CM a capo del team Ricerca e Sviluppo. “La nostra Azienda, una piccola realtà di 70 Dipendenti, è fiera di aver lanciato in soli due anni ben tre modelli di vibrofinitrici, dalla qualità e semplicità di utilizzo uniche. Siamo impazienti di presentare ad ASPHALTICA le nostre vibrofinitrici… un orgoglio italiano al servizio delle nostre strade”.

  For English version: https://www.stradeeautostrade.it/en/machines-equipments-work-sites/the-dawn-of-a-new-paver/

>  Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti alla Newsletter mensile al link http://eepurl.com/dpKhwL  <