Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

CM F180T: la cingolata più piccola è realtà italiana

La nuova finitrice F180T si guadagna il titolo della più compatta finitrice su cingoli mai Ideata e diventa protagonista dei cantieri piccoli, nondimeno di complessa esecuzione

Per CM Srl (www.cmsrl.com) un limite non rappresenta mai un arresto, bensì una sfida da vincere. E così è stato anche per il progetto della nuova finitrice F180T dove l’impegno, la determinazione ma soprattutto il know-how acquisito dall’Azienda di Conselice (RA) nel campo delle finitrici di piccola e media taglia e delle lavorazioni metalliche realizzate nei propri reparti interni hanno permesso di superare lo “stato dell’arte” e di lanciare la più compatta minifinitrice su cingoli nel mercato delle macchine stradali.

La F180T va in soccorso di tutte le Imprese stradali che, con sempre maggior frequenza, devono operare su terreni particolarmente difficili e dagli spazi molto limitati, in cui le tradizionali finitrici ingombranti non possono essere impiegate.

Piccoli interventi che comunque richiedono, al pari degli altri, ottimizzazione dei tempi e qualità di esecuzione, quali marciapiedi, piste ciclabili, sentieri, reinterri di scavo per posa di fibra ottica o di tubazioni e lavori di pavimentazione nei vicoli dei centri storici.

Le dimensioni della macchina costituiscono il suo primo punto di forza: i suoi 88 cm di larghezza e 268 cm di lunghezza, per un peso inferiore a 1.500 kg, non trovano corrispondenza con altri modelli presenti sul mercato, se non con la finitrice CM F175 che, tuttavia, presenta un assetto su quattro ruote.

  • rasatore
    1 cm
    1. La compattezza del carro cingolato è ideale per lavori su tracce molto ristrette, come gli scavi per la fibra ottica
  • carro cingolato
    2 cm
    2. Il rasatore S175V, con comando idraulico, si può estendere da 80 a 135 cm

Il motore installato, il modello bicilindrico Yanmar 2TNV70-ASA da 10,5 kW con raffreddamento ad acqua, presenta un equilibrio ottimale tra potenza erogata, consumi ed emissioni sonore.

I kW prodotti dal motore si combinano alla perfezione con il sistema di trasmissione idrostatica e sono capaci di sostenere perfettamente il peso della macchina a pieno carico e in qualsiasi condizione di lavoro. Inoltre, il serbatoio da 16 l garantisce un’intera giornata di autonomia in lavoro, senza interruzioni per rifornimenti.

I cingoli montati, di dimensioni 180x72x34 cm, assicurano un’aderenza al suolo e una stabilità senza confronti, anche in presenza di terreni fortemente sconnessi e con notevoli pendenze, fino al 23%.

La superficie di contatto al suolo, unita al peso molto contenuto della macchina, risultano in un peso specifico per cm2 estremamente ridotto, consentendo pertanto un galleggiamento ottimale anche su materiali dalla scarsa portanza come, ad esempio, fondi con grandi percentuali di sabbia e stabilizzato.

Con una larghezza complessiva tra le estremità dei cingoli di 780 mm, la minifinitrice F180T può lavorare perfettamente a cavallo delle tracce da 500-600 mm.

Un altro elemento caratterizzante della F180T è il rasatore S175V, le cui performance sono già state ampiamente conosciute e apprezzate sulla minifinitrice gommata CM F175, dotata dello stesso modello di banco.

Il rasatore, allargabile idraulicamente da 80 a 135 cm, contiene un vibrante di tipo idraulico, il cui fine è quello di pre-compattare il materiale steso prima del passaggio del rullo.

  • Asfaltatura
    3 cm
    3. Un particolare del rasatore S175V, con le estensioni meccaniche montate per l’asfaltatura di un marciapiede
  • paratie ribaltabili
    4 cm
    4. La postazione di guida ergonomica consente di avere tutti i comandi a portata di mano

Per garantire il buon funzionamento e, soprattutto, la sicurezza del sistema, il rasatore presenta di serie il controllo automatico della temperatura. Anche l’alimentazione a gas è costantemente sorvegliata: la centralina dell’accensione elettronica, in caso di tentativo di accensione fallito, interviene sull’elettrovalvola e interrompe il flusso del GPL ai bruciatori.

Il sistema di sicurezza ideato consente di non disperdere nella zona circostante alla macchina quantità di gas incombusto, preservando la salute e la sicurezza dell’operatore.

Per disporre del più ampio range di stesa, l’allestimento del banco può essere completato da allargamenti meccanici per operare fino ad una larghezza di 175/180 cm, nonché dal kit riduzioni: nessun’altra finitrice riesce a lavorare su tracce così ridotte, fino ad un minimo di 25 cm.

Inoltre, i vari registri per sagomatura del manto stradale a V o a schiena d’asino (a M o W con allargamenti) e per modifica dell’angolo di incidenza al suolo adattano il rasatore a qualsiasi esigenza di stesa.

L’operatore, posizionato sulla pedana di guida, può fare affidamento su un cruscotto molto completo e intuitivo; includendo la totalità dei comandi di fronte all’operatore, quest’ultimo può guidare la F180T agevolmente e, al contempo, concentrarsi sulle regolazioni del banco.

Con un click di interruttore, si può intervenire sui controlli elettro-idraulici del rasatore e aggiustare la larghezza di stesa, oppure regolare lo spessore di stesa desiderato.

La sicurezza dell’operatore è sempre salvaguardata grazie alla presenza di un sensore ad ultrasuoni che arresta immediatamente la macchina in caso di caduta accidentale o di discesa dell’operatore a terra, in piena conformità ai requisiti essenziali indicati dalla Direttiva Macchine 2006/42/CE.

Minipala
5. Le paratie ribaltabili della tramoggia assicurano un perfetto carico con minipala

In una finitrice così compatta, anche la progettazione della tramoggia richiede una particolare cura. Per garantire un carico ottimale con minipala ed evitare sversamenti di materiale a terra e sul cofano motore, è stata vincente la scelta di dotare ogni lato e angolo di paratie ribaltabili e di installarne una di maggior lunghezza sulla parte frontale.

Non fatevi ingannare dalla sua piccola taglia: la F180T non teme confronti con i modelli di categoria superiore neanche sul terreno degli opzionali che possono essere installati.

Primo fra tutti, il sistema composto da nastro trasportatore e coclee indipendenti, pilotato da un unico motore e da due tastatori di materiale, che è valso a CM un grande successo presso le Imprese stradali e su cui l’Azienda ha depositato il proprio brevetto.

Un altro opzionale irrinunciabile è il kit di omologazione per circolazione stradale, che molti operatori hanno già installato macchine stradali sul modello CM F175. Scegliere questo kit significa allestire la propria F180T con appositi fanali, specchio retrovisore, elementi catarifrangenti e porta-targa che autorizzano ad operare su cantieri “aperti” e a circolare liberamente su strada, in maniera conforme al codice stradale e senza dover ricorrere ad ulteriori attrezzature. Con questo opzionale, il comfort di utilizzo raggiunge davvero i massimi livelli.

A completare la lista degli opzionali disponibili, ci sono le paratie di parzializzazione del nastro trasportatore per modulare la quantità di materiale in arrivo alle coclee e il livellatore longitudinale ad ultrasuoni, fornito con il suo apposito supporto.

  • CM Srl
    6 cm
    6. L’attuale gamma dei mini e compact pavers progettati e costruiti da CM Srl
  • tramoggia
    7 cm
    7. Lo specchio retrovisore e i catarifrangenti sono alcuni elementi del kit per omologazione stradale

Per quanto riguarda il post-vendita, gli acquirenti delle macchine CM possono contare, tra gli altri servizi di assistenza, su un portale ricambi sempre aggiornato, che consente loro di accedere alla manualistica tecnica più recente e di richiedere ricambi in maniera facile e veloce, con la stessa logica di un sito di e-commerce.

Le novità non finiscono qui. In questi mesi, CM Srl ha creato una forte sinergia con altre Aziende del territorio per portare a compimento un progetto sorprendente.

Sostenibilità ambientale e benessere degli operatori in cantiere diventeranno il comune denominatore di una nuova linea di macchine a marchio CM destinate a ridefinire totalmente il concetto tradizionale di vibrofinitrice. Un passo decisivo verso nuove tecnologie, che faranno crescere l’Azienda in un’ottica sempre più green.

>  Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti alla Newsletter mensile al link http://eepurl.com/dpKhwL  <