Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Alimentatori di cb per una stesa ottimale

La nuova generazione di Power Feeder della Vögele: MT 3000-2 Standard e MT 3000-2 Offset, l'anello di collegamento per una maggiore qualità della stesa

Specialmente il modello MT 3000-2 Standard è pronto al trasporto molto velocemente e fa quindi risparmiare al gestore tempo, risorse e costi non trascurabili. Inoltre, con i loro 3 m di altezza, non superano l’altezza di trasporto consentita di 4 m neanche quando vengono trasportati su un rimorchio normale. E questo permette di risparmiare parecchio sui costi logistici.

Grandi doti di motricità e di maneggevolezza

Forti salite o pendenze, un terreno difficile o raggi di curvatura stretti… per gli alimentatori Vögele tutto ciò non costituisce un problema. Questo è garantito, non da ultimo, dall’ottima motricità, precisione dei cingoli e dal raggio di sterzata molto contenuto.

Ergonomia comprensibile e tangibile con mano

Gli alimentatori Vögele si distinguono per il loro moderno sistema di comando ErgoPlus, che pone l’operatore al centro dell’attenzione.

Questo si riflette, tra l’altro, nell’eccellente visuale che si gode dalla postazione di guida, così come nella struttura semplice della plancia di comando, che riduce fortemente il rischio di incidenti e manovre errate: invece di numerosi quadri di comando differenti, qui c’è un solo elemento centrale afferrabile a colpo d’occhio e usabile in modo intuitivo.

I lavori stradali sotto traffico sono sempre una grande sfida, specialmente quando si può chiudere al traffico una sola corsia e per questo è disponibile soltanto uno spazio minimo per lavorare ed eseguire le manovre.

Esattamente questa era la situazione presente lungo la A2 tra Vienna e Graz, nei pressi di Schäffern. Tale progetto era però caratterizzato anche da un’altra particolarità: tutte le vie di accesso al cantiere distavano un chilometro circa le une dalle altre.

Alimentazione ininterrotta del conglomerato

Per garantire anche in tali condizioni un approvvigionamento ininterrotto del conglomerato alla finitrice, erano richieste una perfetta logistica del cantiere e una gestione ottimale del materiale.

I requisiti di planarità erano infatti molto severi. Le Direttive e Norme austriache per le costruzioni stradali consentivano soltanto lievi scostamenti.In un progetto di ripristino lungo l’Autostrada A2 in Austria, il Power Feeder ha garantito risultati di stesa di prim’ordine

La soluzione: approvvigionamento non stop del conglomerato con un alimentatore. Il Consorzio incaricato Arge A2 Zöbern-Pinggau, costituito dalla Bauunternehmung Granit GmbH e dalla Swietelsky Baugesellschaft m.b.H., ha puntato sull’MT 3000-2 Offset con nastro convogliatore brandeggiabile.

L’alimentatore ha assicurato la qualità della stesa

Operando in coppia con la finitrice Super 1900-2, il Power Feeder Vögele ha dimostrato la sua enorme importanza per la qualità della stesa.

Accoglieva il conglomerato dai camion approvvigionatori e lo trasferiva continuamente e senza contatto alla finitrice, mentre gli stessi camion si spostavano lungo il cantiere. Grazie alla sua grande capacità – insieme a quella della tramoggia della finitrice può accogliere infatti l’intero carico di un camion da 25 t – l’alimentatore teneva sempre pronta una quantità di conglomerato sufficiente per garantire un flusso ininterrotto di materiale alla finitrice ed evitare quindi efficacemente i salti alla ripartenza dopo le interruzioni della stesa.

Due strati di binder

Dunque, mentre un camion dopo l’altro percorreva fino a 1 km in retromarcia per scaricare il conglomerato nella tramoggia dell’alimentatore, l’operatore della finitrice e gli addetti al banco potevano concentrarsi appieno sul lavoro di stesa.

Il controllo mediante joystick

Harald Zippe, Direttore di cantiere della Bauunternehmung Granit, afferma che i Dipendenti non hanno avuto difficoltà a manovrare il nuovo alimentatore MT 3000-2 Offset: “In linea di massima, grazie al sistema di comando ErgoPlus unificato, la macchina funziona in modo del tutto simile e altrettanto intuitivo a una finitrice Vögele. Ma i nostri operai se la sono cavata molto bene anche con il joystick specifico per il controllo delle funzioni del nastro convogliatore brandeggiabile”.

Con tale joystick l’operatore dell’alimentatore, oltre a manovrare il nastro brandeggiabile, regola anche la velocità del sistema convogliatore.

Qualità e tempistica sotto controllo

Il bilancio a lavori conclusi è assolutamente univoco: “Grazie all’alimentatore abbiamo conseguito un’eccellente planarità” – racconta Zippe. “Abbiamo potuto soddisfare pienamente i severi requisiti di qualità imposti dalla Committenza”.

Ulteriore vantaggio: si sono evitati inutili tempi di fermo della squadra di stesa, per cui si è ridotto il tempo effettivo di lavoro. La squadra ha potuto lavorare ininterrottamente  dalle ore 7.00 alle 16.00. “Ciò ha facilitato il rispetto della rigida tempistica, contribuendo quindi anche in misura significativa agli eccellenti risultati”.