Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Posted in:

Il Western High-Speed Diameter è completato

A San Pietroburgo, in Russia, l’inaugurazione del lotto centrale dell'infrastruttura, prestigiosa anche per le soluzioni tecnologiche adottate che hanno permesso di superare limiti costruttivi sinora mai raggiunti

Descrizione dell’operazione di varo

La squadra di varo era composta come segue:

  • Responsabile del varo: una persona responsabile dell’intera operazione di varo e avente il diritto di assumere decisioni riguardo la messa a punto/correzione di alcuni parametri di varo di concerto con il Progettista;
  • operatore del dispositivo rulliere: una persona responsabile delle operazioni di varo su ciascun pulvino e del monitoraggio di ciascuna fase. Su ciascun pulvino erano presenti due persone, fino a un totale di 14 persone, quando tutti i pulvini erano interessati dalle operazioni di varo;
  • squadra di controllo visivo: un gruppo che eseguiva il controllo visivo di tutte le apparecchiature di varo e controllava la posizione della struttura in fase di varo su ogni singolo pulvino. Su ciascun pulvino erano presenti quattro persone per un totale di 28 persone quando tutti i pulvini erano interessati dalle operazioni di varo;
  • squadra di controllo dei dispositivi di spinta: un gruppo di sei persone che controllava lo stato dei dispositivi di spinta e di frenatura sul ponte di servizio durante l’operazione di varo.

Alle ultime fasi di varo hanno partecipato più di 50 Tecnici responsabili per le particolari operazioni. Ogni operazione di varo è stata eseguita per una lunghezza totale di circa 50 m, con avanzamenti di 3 m. Alla fine di ogni avanzamento, i parametri di varo erano controllati in una cabina equipaggiata con un computer collegato in remoto a tutti i rulli. È stato inoltre utilizzato un software per confrontare costantemente i parametri di lancio con quelli di progetto. In caso di deviazione dal parametro di progetto, la decisione in tempo reale sull’azione veniva assunta d’accordo con il Progettista.

I parametri misurati erano i valori della forza di reazione e la lunghezza o l’angolo della struttura in corso di varo o anche la posizione dell’apparecchiatura di varo in ciascuna fase. Questi parametri sono stati verificati valutando la corsa e la pressione di tutti i martinetti idraulici installati sui rulli. Come detto in precedenza, ciascun rullo era dotato di 21 martinetti idraulici. Alla fine del varo, quando tutti i pulvini erano stati impegnati, i parametri da controllare erano circa 500!