Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Posted in:

Il ponte Molino: indagini e verifiche per l’idoneità dei trasporti eccezionali

Il programma di indagini effettuato a supporto delle verifiche di idoneità statica al transito di trasporti eccezionali e i risultati delle prove dirette di carico

Il ponte Molino: indagini e verifiche per l’idoneità dei trasporti eccezionali

L’operazione

Essendo la S.S. 12 un itinerario strategico per il trasporto di manufatti indivisibili di grandi dimensioni e peso tra le aree produttive della Lombardia e il porto industriale di Marghera, alla temporanea chiusura del ponte Molino al transito di trasporti eccezionali ha fatto seguito la rapida esecuzione di un programma di ispezioni e verifiche teorico-sperimentali.

Tali indagini – eseguite in stretta collaborazione tra il Compartimento ANAS della Viabilità della Lombardia, il comparto dei trasporti eccezionali (rappresentato da Fagioli SpA) e il Laboratorio Prove Materiali del Politecnico di Milano – ha condotto in rapida successione:

  • al transito controllato di due trasporti eccezionali “gemelli” aventi massa di 201,4 t, avvenuto in data 17 Febbraio 2017;
  • emettere l’Ordinanza n° 49 del 23 Marzo 2017, con la quale è stato riammesso il transito di veicoli eccezionali per massa sul manufatto, purché aventi caratteristiche di massa e distribuzione degli assipesanti compatibili con quelle ritenute, e verificate, ammissibili con la sicurezza strutturale del ponte.

La presente nota, una volta descritto sinteticamente il ponte Molino e il programma d’indagini in scala reale eseguito a supporto delle verifiche di idoneità statica al transito di trasporti eccezionali, descrive i risultati principali delle prove dirette di carico che hanno preceduto il transito dei trasporti eccezionali del 17 Febbraio 2017 e il controllo degli spostamenti condotto in occasione di tale transito.