Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Posted in:

Raffaele Mauro: l’uomo che… diffonde cultura

Intervista a Raffaele Mauro, Presidente della Società Italiana di Infrastrutture Viarie (SIIV)

Raffaele Mauro: l’uomo che… diffonde cultura
“S&A”: “Vi sono altre iniziative di particolare interesse per i giovani Associati?”

“RM”: “Certo: voglio accennare ad un’altra iniziativa SIIV di particolare interesse per i nostri giovani associati: dopo il grande successo della prima SIIV Arena che si è tenuta a Bologna il 29 Novembre 2016, il giorno 8 Settembre si terrà a Napoli, a conclusione della SIIV Summer School, la seconda edizione di questo evento. L’Arena è uno spazio di confronto, nel quale Dottorandi e giovani Studiosi illustrano temi sui quali stanno lavorando, di specifico interesse per i ricercatori del SSD ICAR/04 “Strade, Ferrovie e Aeroporti”. A chiusura dell’evento saranno assegnati i SIIV Awards 2017, riconoscimenti per:

  • Best Presentation: attribuito in base all’efficacia della presentazione per forma, chiarezza espositiva, organizzazione degli argomenti della propria ricerca nel settore delle infrastrutture viarie;
  • Best Impact Research: dato alla ricerca che ha maggiore possibilità di incidere nella comunità scientifica di settore e nel campo della progettazione e costruzione delle infrastrutture viarie;
  • Best Innovative Ideas: conferito all’idea più innovativa, che apre una prospettiva stimolante nell’avanzamento di metodologie e analisi nella ricerca nel settore delle infrastrutture viarie. I premi verranno aggiudicati da una Commissione tenuto conto anche del voto dell’Arena, costituita dai soci SIIV presenti all’evento. Ad ogni componente dell’Arena verrà data la possibilità di esprimere una preferenza per ogni premio da assegnare”.
“S&A”: “Pianificazione, progettazione e costruzione delle infrastrutture di trasporto: come può contribuire il vostro Comitato Scientifico alle scelte decisionali per individuare alcuni principi condivisi con il MIT?”.

“RM”: “L’interlocuzione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è per SIIV il naturale strumento per la trasferibilità delle proprie ricerche e per la messa a fuoco di visioni strategiche. La Società Italiana infrastrutture Viarie, anche forte del fatto che è attiva da 27 anni, vuole superare l’attuale distanza ed il non compiuto confronto con il MIT nei tavoli tecnici più pertinenti: questo stato di cose è dovuto forse ai limiti operativi che un consesso così numeroso di Docenti potrebbe far intravedere. Si ritiene, invece, che proprio un’Associazione così ampia e rappresentativa della comunità accademica nel suo insieme, ricca di molte competenze e di sinergie, possa in generale risultare più adatta all’interazione e alla collaborazione con le Istituzioni, a fronte delle relazioni comunque limitate che possono instaurarsi fra le medesime e singoli Esperti o singoli Gruppi di Ricerca”.