Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Mohamed Mezghani: l’uomo che… difende il trasporto pubblico

Intervista a Mohamed Mezghani, Segretario Generale Aggiunto della UITP, Advancing Public Transport

“S&A”: “Quali sono le azioni proposte da UITP in tal senso?”.

“MM”: “La priorità principale è di dare più spazio al trasporto pubblico (quale che sia il modo), i percorsi a piedi o la bicicletta. Per questo la sfida principale è di sensibilizzare i decisori politici, in particolare a livello locale, sui vantaggi del trasporto pubblico non solamente per l’ambiente ma anche per la qualità della vita in città, una salute migliore, lo sviluppo dell’economia, l’inclusione sociale, il turismo, ecc..

Tutte le città citate sovente come esempio di città dinamiche e con un’alta qualità della vita (Londra, Stoccolma, Vienna, Barcellona, Singapore) si caratterizzano per un sistema di trasporto pubblico eccellente, efficace, denso e facile da utilizzare. È questo che dovrebbe guidare le politiche dei trasporti a livello locale. Le questioni tecniche sulle scelte modali devono venire in seguito, dopo aver deciso che la priorità deve andare allo sviluppo del trasporto pubblico e di altri modi di trasporto alternativi”.

“S&A”: “Che cosa è in generale lo stato delle infrastrutture del trasporto pubblico nelle grandi città europee? Cosa si può fare per convincere il cittadino a lasciare l’auto e ad utilizzare maggiormente i mezzi pubblici?”.

“MM”: “Le città europee sono generalmente ben attrezzate in materia d’infrastrutture e di servizi di trasporto pubblico. L’Europa ha da molto tempo una buona tradizione nel campo del trasporto collettivo e l’età dell’UITP lo testimonia. Ma bisogna continuare a sviluppare le reti sia quantitativamente che qualitativamente. Bisogna fornire quello che il cittadino chiede: degli spostamenti porta a porta in condizioni ideali di comfort e sicurezza, un servizio affidabile e abbordabile economicamente.

Tutto questo si raggiunge con un’offerta integrata, nella quale tutti i metodi di trasporto (comprese le automobili condivise, le biciclette, i taxi) sono a lui proposti nello stesso tempo, in modo che possa fare la propria scelta nelle migliori condizioni possibili (un solo biglietto, informazioni precise su orari e corrispondenze): in una parola, bisogna mettersi nei panni del Cliente! La digitalizzazione permetterà di farlo più facilmente ed è meglio così”.