Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

La donna che… trasporta in avanti l’Europa

Intervista a Violeta Bulc, Commissario Europeo ai Trasporti

Infine, in chiusura, ci è consentito domandare…

“S&A”: “Lo scorso 20 Marzo a Innsbruck è stata siglata una dichiarazione per promuovere lo sviluppo del trasporto sostenibile nelle regioni alpine: quali sono le finalità?”.
“VB”: “Il 19 e 20 Marzo 2015 a Innsbruck mi sono incontrata con i Ministri dei Trasporti dei sette Stati alpini: Germania, Francia, Italia, Austria, Slovenia, Svizzera e Liechtenstein. Abbiamo discusso lo sviluppo di soluzioni di trasporto sostenibili in tutta la regione alpina. La nostra preoccupazione principale è quella di rispondere alle crescenti esigenze di mobilità senza compromettere le condizioni di vita della cittadinanza e dell’ambiente. La dichiarazione che abbiamo firmato riflette infatti tale approccio: abbiamo fissato una serie di obiettivi relativamente all’inquinamento ambientale e acustico e ci incontreremo nuovamente il prossimo anno per discutere i passi successivi”.

“S&A”: “Un collegamento transnazionale che riguarda Lei e noi da vicino: l’ammodernamento della linea ferroviaria Trieste-Diva a. Quali saranno i vantaggi per i collegamenti, soprattutto per le merci, verso l’Est europeo?”.
“VB”: “La linea ferroviaria Trieste-Diva a è interamente operativa anche se, pur essendo elettrificata e a doppio binario, presenta alcune curve che ne limitano la velocità. Questa linea è una parte importante della rete TEN-T, dato che connette sia il Corridoio Baltico-Adriatico che il Corridoio del Mediterraneo. I due Coordinatori dei Corridoi lavorano in stretta cooperazione con le parti coinvolte e con i Governi sloveno e italiano al fine di rendere la linea il più produttiva possibile. Recenti ipotesi di traffico mostrano tra l’altro che la stessa avrà sufficiente capacità almeno fino al 2030. Attualmente non vi è pertanto alcuna previsione di una nuova linea. L’Italia e la Slovenia, invece, hanno in programma di potenziare l’attuale tracciato al fine di allinearsi agli standard europei”.

Questa volta non ci siamo affidati al nostro consueto incontro a tavolino ma, allo stesso modo, tanti sono gli argomenti esposti e gli spunti di riflessione che dobbiamo trarre da questo importante colloquio. Concludiamo allora la nostra intervista con un semplice, ma comunque cordiale, “click”.

È la Stampa, bellezza, o meglio… la sua evoluzione! Alla prossima!

Curriculum Vitae di Violeta Bulc

Nata nel Gennaio 1964 e laureatasi all’Università di Lubiana, ha conseguito un Master in “Scienze informatiche” alla Golden Gate University di San Francisco (California, USA) e un MBA presso l’IEDC-Bled School of Management.

In precedenza, ha un passato di Imprenditrice nel settore IT e Telecomunicazioni e ha fondato la Vibacom Ltd, Società specializzata in soluzioni di business sostenibili e innovative.

È stata Presidente del Consiglio d’Amministrazione dell’Organizzazione non Governativa Umanotera e membro dell’Associazione dei Manager sloveni. Prima dell’attuale ruolo, ha rivestito quello di Ministro sloveno dello Sviluppo, dei Progetti strategici e di Coesione e Vice Primo Ministro della Repubblica di Slovenia.

Violeta Bulc è attualmente Commissario Europeo ai Trasporti.