Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Tecnologie di impiego del metodo Milano o Top-Down

Il sottoattraversamento dell’Autostrada A1 da parte della galleria Boscaccio in presenza di una copertura dell’ordine dei 5 m, lungo una tratta di 134 m, è attualmente in fase di completamento

Sfondo spea

L’inquadramento geologico-geomeccanico

Le unità geologiche presenti nell’area sono caratterizzate da un substrato lapideo costituito dalle formazioni di monte Morello e del Sillano, cui si sovrappongono i depositi di copertura.

La formazione di monte Morello (MLL)

Tale formazione, di natura flyschoide, è quella più diffusamente presente lungo il tracciato della galleria Boscaccio, che presenta una copertura massima di 60 m.

Essa è contraddistinta dall’alternanza di calcari e calcari marnosi talora con base calcarenitica, marne e siltiti e presenta caratteristiche geomeccaniche da medie a buone, salvo per le porzioni interessate da strutture tettoniche che ne aumentano il grado di separazione strutturale, facendo diminuire le caratteristiche di resistenza e deformabilità dell’ammasso. 

La formazione del Sillano (SIL)

Si tratta di una formazione complessa caratterizzata dall’alternanza di argilliti prevalenti, marne e siltiti con calcari, calcari marnosi, calcareniti e calcari silicei. Le argilliti presentano una struttura scagliosa.

Frequentemente gli strati dei litotipi più competenti, a causa della tettonizzazione, non mostrano continuità laterale. Le porzioni marnoso-siltose sono frequentemente molto foliate con diffusissime patine lucide e con fissilità simile a quella delle argilliti.

Generalmente, il Sillano propriamente detto presenta caratteristiche geomeccaniche medio-scarse.  

La Litofacies Arenacea (SILar)

Alternanza pelitico-arenacea di calcareniti e arenarie, marne argillose e siltose da compatte a foliate, subordinati calcari. Rispetto al Sillano propriamente detto, contiene maggiori quantità della porzione arenacea ed è quindi caratterizzata da proprietà geomeccaniche leggermente migliori. 

La Litofacies marnoso-calcarea (SILmc)

Alternanza di marne, calcari e argilliti; presente solo in tratte limitate del tracciato. Anche questa litofacies, rispetto al Sillano propriamente detto, possiede caratteristiche geomeccaniche leggermente migliori.